Ricette: dondoli friti (tartufi di mare fritti)

El nome dondolo par chel’l vegni perché sti moluschi che ga nome scentifico Cappa Verrucosa e per talian se ciama Tartufi di Mare, in grazia del suo profumo – i se movi dondolandose come co i se scondi soto la sabia.

Ingredienti:
• 1 Kg de dondoli
• oio per frizer
• farina
• oio de oliva
• 2 ciare de ovo
• sal

Netar i dondoli scartazandoli soto l’acua de spina e verzer con un picio cortel la scorza, che la ga un color bianco sporco con picie mace scure.
In una piadinela missiar farina, acua tiepida, oio e un fià de sal fin che la pastela diventa morbida e lissa. Lassarla riposar meza ora e zontarghe le ciare sbatude a neve. Passar i dondoli ne la pastela e frizerli in oio de boio. Se no gavè sai voia de lavorar, i dondoli xe boni anche crudi, conzai con oio e limon.


TRADUZIONE

Il nome Dondolo (scientifico: Cappa Verrucosa – italiano: Tartufo di mare, per il suo profumo) deriva dal movimento del mollusco, specie quando si nasconde sotto la sabbia.

Ingredienti:
• 1 Kg di dondoli
• olio per friggere
• farina
• olio di oliva
• 2 albumi
• sale

Pulire i dondoli grattandoli sotto l’acqua del rubinetto e aprire le valve con un piccolo coltello. In una terrina mescolare farina, acqua tiepida, olio di oliva e un pizzico di sale, finché la pasta diventa morbida e liscia. Lasciatela riposare per mezz’ora e aggiungere gli albumi sbattuti a neve. Passare i dondoli nella pasta e friggerli nell’olio bollente. Se non avete voglia di lavorare, i dondoli sono buoni anche crudi, conditi con olio e limone.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...