Regione: Sut si scaglia contro Ciriani, no a passi falsi su zone a rischio

17 marzo 2021 – “Non condivido la proposta di modifica del modello di zone di rischio proposto dal senatore di FdI, Luca Ciriani. Il Pordenonese ora versa in una situazione epidemiologica meno grave ma che va preservata, perché la ripresa dei contagi è dietro l’angolo. Si possono circoscrivere zone di rischio maggiore in contesti regionali a rischio minore, ma procedere in senso inverso ritengo sia sbagliato”.

Lo dichiara il deputato del MoVimento 5 Stelle , capogruppo a Montecitorio della X Commissione che interviene in risposta alle dichiarazioni del capogruppo FdI a Palazzo Madama, relativamente alla possibilità di differenziare le restrizioni nelle province meno colpite all’interno di regioni ricadenti in fasce di rischio più elevato.

“Occorre la massima cautela – riprende Sut, sottolineando come “la condivisa istanza di riapertura non deve indurre a passi falsi che verrebbero pagati a caro prezzo. Sebbene nella nostra provincia il quadro pandemico abbia allentato la morsa – aggiunge il deputato M5S – ritengo fondamentale non abbassare la guardia, ma attendere che i risultati si stabilizzino quanto più”.

“Quanto al discorso scuole – riprende – convengo con la linea aperturista per asili e primarie che dovrebbero poter tornare in presenza, per evitare conseguenze drammatiche per i più piccoli”.

“Per quanto concerne invece le attività produttive – sottolinea – stanno pagando un prezzo altissimo e ne siamo pienamente consapevoli, così come sappiamo che per uscire da questo tunnel è essenziale bilanciare attenzione sanitaria e solerzia sul piano economico. Per questo stiamo chiedendo al Ministro Giorgetti un’accelerazione sui sostegni alle imprese”.

“Quanto al discorso regionale del Friuli Venezia Giulia – non vorrei che si cadesse nella demagogia – conclude – dicendo ai cittadini ciò che comprensibilmente vorrebbero sentire, facendo leva sull’ esasperazione generata dalla pandemia che non andrebbe, però, di certo sottovalutata nella sua l’insidiosità, nè negata a fasi alterne come purtroppo abbiamo fare a Pordenone”.

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...