Primo Festival della psicologia in FVG – Leonardo e la psicologia

Claudio Tonzar

Il Festival si articola in otto giornate, dal 10 ottobre al 10 novembre 2019: decine di incontri di approfondimento tra scienza e cultura in tutta la regione. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero –

Nasce tra pochi giorni (il 10 ottobre) il primo Festival della Psicologia in Friuli Venezia Giulia, organizzato dall’Associazione Psicoattività grazie al contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. L’idea è quella di sviluppare nelle persone una conoscenza e una sensibilità verso i temi di natura psicologica per migliorare la qualità della vita degli individui, dei gruppi e della comunità. Il Festival, sotto la direzione scientifica di Claudio Tonzar – psicologo, psicoterapeuta e docente all’Università di Urbino – racconta questo approccio grazie ad eventi scientifici, culturali e artistici, focalizzati sul rapporto tra la figura di Leonardo da Vinci e la psicologia.

Sono otto le giornate di festival, tra il 10 ottobre e il 10 novembre 2019 in tutta la regione, oltre 40 studiosi coinvolti e più di venti artisti di ogni disciplina e tutti gli eventi sono a ingresso libero.
Le prime cinque giornate (il 10 ottobre a Udine, l’11 a Gorizia e Nova Gorica, il 17 a Pordenone, il 29 a Gradisca d’Isonzo, il 31 a Palmanova) affrontano, tra conferenze e spettacoli, temi come il rapporto tra genialità e disturbi; le relazioni tra la psicologia e l’arte; il ragionamento e l’intuizione; il rapporto tra architettura e psicologia; il processo della fruizione estetica dell’arte.

A Trieste sono attese tre giornate (8, 9 e 10 novembre, patrocinate da ProEsof ) di approfonditi simposi e performance orientate ai nuovi ambiti di applicazione della psicologia: psicologia e lavoro, psicologia e giustizia, psicologia ed emergenze, psicologia e benessere degli individui, psicologia e sport.

Tra i gli ospiti impegnati nelle attività scientifiche si citano Rino Rumiati, studioso dei processi decisionali e i meccanismi coinvolti nelle negoziazioni; Roberto Casati, filosofo e Direttore di Ricerca al Centre National de la Rechérche Scientifique all’Institut Nicod di Parigi (impegnato nella Kanizsa Lecture), Maurizio Ferraris che lavora nei campi dell’estetica e dell’ermeneutica; Walter Gerbino, storico Preside della Facoltà di Psicologia di Trieste e illustre studioso di psicologia percettiva.

Tra le proposte artistiche spicca su tutte quella di Giancarlo Bonomo, curatore e critico d’arte, firma eclettica nota per le sue trasmissioni televisive (Sky e Rai). Sua la performance multimediale “Il teatro dell’Arte. Leonardo da Vinci: la scienza della vita”. Tra i musicisti, sono ospiti la violinista Valentina Danelon e il pianista Matteo Andri (per la cura di Progetto Musica e Fondazione Bon) e la giovanissima pianista Chiara Bleve (12 anni). E ancora: il film “Gifted. Il dono del talento” di Marc Webb e le pièces teatrali, “Volevo volare” per la regia di Carlotta Del Bianco, a cura di Cantiere dei Desideri e “Il sogno di Leonardo” di Margot De Palo a cura del Teatro degli Asinelli. Accompagna il festival la mostra «Il pittore deve studiare con regola». Arte e psicologia della visione in Leonardo da Vinci con lo sguardo di Alberto Argenton e della Scuola di Psicologia della Gestalt dell’Università di Trieste; la curatela è di Laura Messina Argenton e Tamara Prest.

Curiosità:
Tra scienza e cultura si orienta la proposta “Leonardo, ingegno di vino”, l’incontro con Roberto Miravalle (a Trieste), dedicato alla riproposizione del vino che fu di Leonardo e che ha ritrovato vita in una vigna dedicata, a Milano.


IL PROGRAMMA COMPLETO SU www.festivaldellapsicologiafvg.it
FB: www.facebook.com/festivaldellapsicologiafvg
VIDEO sui i temi del festival: http://bit.ly/2nuGykz

Euroland, il bazar tutto triestino! Segui la pagina facebook e metti un like, per non perdere le offerte e le news!

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *