Presentati in Regione i 5 festival Friuli Venezia Giulia del folclore

TORNANO DAL VIVO I CINQUE FESTIVAL INTERNAZIONALI DEL FOLCLORE IN FRIULI VENEZIA GIULIA: PRESENTATA LA STAGIONE 2022 CHE NEI MESI DI LUGLIO E AGOSTO ANIMERÀ LE PIAZZE DI 16 COMUNI

Dopo lo stop del 2020, imposto dall’emergenza sanitaria, e l’edizione in prevalenza on-line del 2021, il Friuli Venezia Giulia sarà nuovamente ravvivato dai colori e dai ritmi del folclore mondiale, con ben cinque festival che riempiranno i mesi di luglio e agosto, offrendo una serie cadenzata di eventi in forma itinerante nelle piazze di ben 16 Comuni. Oltre 300, complessivamente, gli artisti attesi, da 16 nazionalità.

La ricchissima stagione 2022 dei Festival Internazionali del Folclore, edizione della ripartenza, è stata presentata ufficialmente oggi, venerdì 1 luglio, nel palazzo della Regione a Udine, alla presenza dell’assessore Fvg alla cultura Tiziana Gibelli: a illustrare i programmi delle rassegne, introdotti dal presidente dell’Unione Gruppi Folcloristici del Friuli Venezia Giulia, Claudio Degano, sono stati gli organizzatori di ciascun festival, posti appunto sotto l’egida dell’UGF Fvg e sostenuti dalla Regione. Presenti all’incontro anche rappresentanti delle amministrazioni delle municipalità coinvolte.

Gli eventi – il cartellone dettagliato di ognuno è consultabile sul sito www.ugf-fvg.org e sulla pagina Facebook UGFFVG – inizieranno il 7 luglio per protrarsi fino al 28 agosto.

festival folclore 2022

FESTIVAL DEL FOLCLORE GIOVANILE REGIONALE. A segnare il debutto dell’intenso ciclo di appuntamenti sarà il 22° Festival del Folclore Giovanile, a cura di A.F.G.R, l’Associazione Folcloristica Giovanile Regionale, che da giovedì 7 luglio appunto fino a domenica 10 animerà le piazze di Roveredo in Piano, Capriva del Friuli, Cormons (al teatro comunale, nel caso), Udine e Pordenone. Quest’anno protagonisti saranno gruppi provenienti da Bulgaria, Montenegro e Slovacchia, nonché da Treviso e dalla nostra regione.

FOLKLORAMA. Seguirà, dal 14 al 19 luglio, la 25^ edizione di Folklorama, promosso dal Gruppo Pasian di Prato, che porterà in regione artisti dalla Serbia, dall’India e dalla Spagna, insieme a quelli italiani. I luoghi toccati dalla rassegna itinerante saranno San Giorgio di Nogaro, Bressa di Campoformido (il 15 luglio e il giorno del gran finale, martedì 19 appunto), Pradamano, Pasian di Prato e Osoppo.

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FOLKORE DI AVIANO E PIANCAVALLO. Giunto alla 54° edizione, il tradizionalissimo Festival Internazionale del Folklore di Aviano e Piancavallo – organizzato nelle due località dalla Pro Loco di Aviano in collaborazione con il gruppo Danzerini di Aviano – si aprirà giovedì 11 agosto per protrarsi fino a Ferragosto, domenica 15. I performers ospiti arriveranno da Nuova Zelanda, Uruguay, Croazia, Colombia e Italia.

FESTIVAL DEI CUORI. Altrettanto radicato è il Festival dei Cuori® di Tarcento, che quest’anno vivrà la 52^ edizione e che come sempre è curato dal Gruppo Chino Ermacora. La rassegna occuperà il periodo compreso fra il 18 e il 23 agosto: ouverture in parco Vivanda, a Tarcento, tappe successive a Udine (nel piazzale del Castello), a Gemona, nel parco di via Dante, nuovamente a Tarcento, in piazza Libertà; il giorno 22 sconfinamento in Slovenia, a Bovec, il 23 finale in “casa”, a Tarcento. Sul palco gruppi – oltre che dal nostro Paese – da Albania, Botswana, Brasile, Colombia, Georgia, Nuova Zelanda, Spagna e Uruguay.

FESTIVAL MONDIALE DEL FOLKLORE “CASTELLO DI GORIZIA”. Edizione tonda per il Festival Mondiale del Folklore “Castello di Gorizia”, che taglia quest’anno il traguardo del cinquantesimo: organizzato dell’Associazione Etnos, inizierà il 25 agosto per proseguire fino al 28. Ricchissimo il programma, che si aprirà in piazza Battisti, alle 20.30 del giorno 25, come detto, e che includerà anche il 45° Congresso delle tradizioni popolari e (il 28 agosto) una parata folcloristica internazionale per le vie del centro. I partecipanti giungeranno da Austria, Botswana, Brasile, Colombia, Georgia, Nuova Zelanda, Spagna, Uruguay e ovviamente Italia.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE UGF. «Si annuncia un’estate davvero ricca di appuntamenti nel segno del folclore», commenta Claudio Degano, presidente dell’Unione Gruppi Folcloristici del Friuli Venezia Giulia, associazione di promozione sociale che dal 2007 rappresenta il tramite fra i Gruppi Folcloristici Fvg, appunto, e la Regione. Il sodalizio si impegna a promuovere e diffondere sull’intero territorio regionale la pratica del folclore, coordinando le attività dei vari gruppi e realtà associative che operano nel campo specifico. Con una programmazione annuale e pluriennale organizza eventi e iniziative – festival, rassegne, progetti di rete, convegni, corsi didattici e seminari di studio, anche per insegnanti – aperti a tutti i gruppi folcloristici e alle associazioni affiliate. «E alcune di queste occasioni, grazie al loro carattere internazionale – conclude Degano -, contribuiscono alla promozione della conoscenza del nostro territorio».

IL PLAUSO DELL’ASSESSORE REGIONALE ALLA CULTURA TIZIANA GIBELLI. «Il folclore – rileva l’assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli – è una parte fondamentale delle nostre tradizioni, che va preservata, coltivata e tramandata. L’Unione Gruppi Folcloristici del Friuli Venezia Giulia, anche grazie ai cinque Festival Internazionali che animeranno l’estate della nostra regione, svolge egregiamente questo compito, coinvolgendo non solo gruppi locali e italiani, ma da tutto il mondo. Un momento di spettacolo, quindi, ma anche di condivisione culturale, perché conoscendo le radici degli altri popoli possiamo imparare a conoscerli e ad apprezzarli».

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...