Il pianoforte mozartiano a Trieste

pianoforte mozartiano

il prossimo concerto organizzato dall’AMI Trieste si terrà giovedi prossimo 17 maggio presso la Sala Piccola Fenice di via san Francesco 5 a Trieste con inizio alle 20.30.

Protagonista la nostra Amadeus Adriatic Orchestra che, con il pianista pluripremiato Simone Sala, eseguirà il concerto n. 23 in La maggiore per pianoforte ed orchestra KV488 di W.A Mozart. In programma, inoltre, la sinfonia n. 21 KV 134 in La maggiore di Mozart e l’ouverture dell’Italiana in Algeri di Gioachino Rossini.

Alla serata è stato invitato il Maestro Ezio Bosso, direttore del Teatro Verdi di Trieste che ha manifestato interesse per l’attività della nostra Orchestra.

Per chi lo volesse, c’è la possibilità fino ad esaurimento posti, di venire con l’orchestra in pullman al concerto con il medesimo programma musicale che si terrà il giorno prima, mercoledi 16 maggio, al Palazzo Manzioli di Isola d’Istria presso la Comunità degli Italiani di Isola Dante Alighieri.
L’inizio è previsto alle ore 19.00 e il ritrovo alle ore 17.00 sulle rive lato mare all’altezza del teatro Verdi.


Concerto Amadeus Adriatic
Orchestra-Amits-17 maggio 2018

Ospite del concerto sarà il pianista italiano Simone Sala, tra i maggiori
della sua generazione, vincitore di oltre trenta concorsi internazionali
e concertista con vastissima carriera internazionale. È un vero e
proprio tour quello che Simone Sala sta svolgendo in questi giorni,
avendo suonato ieri, 16 maggio, lo stesso programma con AAO a Isola,
e partecipando domani alle 20.00 all’ “Omaggio alla musica spagnola”,
sempre alla Piccola Fenice. Sabato sera alle 18:30 Sala si presenterà
in un Piano Solo recital al Caffè Rossetti con un programma dal
titolo “Sounds&rhythms from Italy to America”.

Il Concerto per pianoforte e orchestra in La maggiore KV 488 di W.A.
Mozart sarà il capolavoro mozartiano che Simone Sala interpreterà
assieme ai giovani di AAO. Lavoro della maturità del musicista salisburghese,
pagina dalla tta scrittura contrappuntistica e dal fervido
dialogo tra strumento e orchestra, il 488 sarà preceduto dalla giovanile
Sinfonia n.21 KV 134, anch’ essa in La maggiore, pagina pregevole
di un Mozart 16enne.

All’inizio del concerto Amadeus Adriatic Orchestra proporrà la Sinfonia
dall’opera “L’Italiana in Algeri”, di G. Rossini, musicista di cui si
celebra nel mondo il 150° dalla morte.

Alla serata è invitato il Maestro Ezio Bosso,
Direttore “in residence” dell’Orchestra del
Teatro Verdi, al quale AMI-TS consegnerà
un riconoscimento per l’impegno e il
valore artistico.
Il concerto, diretto da Stefano Sacher e
organizzato dall’ Associazione Mozart
Italia-sede di Trieste, a offerta libera,
si avvale del contributo della Regione Friuli Venezia Giulia. Il concerto
è il secondo del progetto regionale 2018-19 intitolato “Il CONCERTO
per strumenti (e voci) con Orchestra”.


Simone Sala

Simone Sala, pianista e compositore italiano, ha fatto della
poliedricità e dell’eclettismo l’epicentro del suo messaggio
artistico scegliendo un repertorio che spazia dalla Classica al
Latin Jazz senza disdegnare le Musiche da Film e la Canzone
d’Autore, rielaborate sempre in chiave personale. Nasce a
Bojano, in Molise, in una famiglia dalla lunga tradizione
musicale e inizia giovanissimo lo studio della Musica e del
Pianoforte. A 10 anni entra al Conservatorio L. Perosi di
Campobasso dove ottiene il suo primo diploma universitario a
20 anni, ottenendo il massimo dei voti, lode e menzione d’onore.
Successivamente continua gli studi a Napoli sotto la guida della grande pianista Annamaria
Pennella no al 2005. Nel 2006 vince una borsa di studio integrale presso la Southern
Methodist University di Dallas dove consegue la seconda laurea. Vincitore di più di 30 di
premi nell’arco di 15 anni di partecipazioni alle competizioni pianistiche di tutto il mondo,
nonché della Medaglia al merito della Regione Molise e di quella Onorica della Presidenza
della Repubblica Italiana, Simone Sala svolge un’intensissima attività volta al concertismo
ed alla produzione di eventi musicali esibendosi in Italia, in Spagna, Inghilterra, Polonia,
Stati Uniti, Sud America e Thailandia. Simone Sala è attivo anche dal punto di vista discogra
co: “Di Corsa”(2008), “De la na onda”(2010), “Duende” (2011), “Notes” (2014).

Direttore: M° Stefano Sacher
Violini primi: Silvia Pisana Reinotti ( spalla), Nicoletta Pinosa, Vanja Zuliani, Pietro Bonelli,
Carolina Elisa Riccobon, Philipp Maglione, Valentina Valepiano, Eleonora Di Biase, lorjan
Suppani. Violini secondi: Paolo Martino Del Marco, Dragana Gaijc, Rocco Ascone, Lorenzo
Petrachi, Agnese Accurso, Alma Girotto, Marianna Bouzhar, Soraja Rossi, Laura Gioli, Mia
Fornasaro, Riccardo Gondolo. Viole: Lucy Passante Spaccapietra, Lyubov Zuraeva, Avery
Thomas, Nina Badin, Alessio Bergamasco. Violoncelli: Francesco Pinosa, Katja Panger,
Mariano Bulligan. Contrabbassi: Kevin Reginald Cooke, Ilayda Ulas. Flauti: Sara Caliari,
Manuel Chiappin. Clarinetti: Davide Simionato, Maria Luciani. Oboe: Francesco Poropat.
Fagotto: Lorenzo Loberto. Corni: Andrea Mancini, Martina Donolato. Trombe: Luka Baic,
Lucamaria Trevisan


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...