Oggi aperte le prenotazioni dei posti per Suns Europe: mai così giovane e rosa!

Magali Sare vincitrice Suns Europe 2019 – crediti FabrizioRigo

Il prossimo 30 agosto il in Castello a
Suns Europe mai così giovane e rosa!

Torna in , dopo l’emergenza Covid-19, il confronto fra lingue con una storia antica e forme di comunicazione contemporanee

UDINE – Con qualche mese di anticipo, ecco all’orizzonte la sesta edizione di Suns Europe, organizzato annualmente dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane. Il festival delle arti in lingua minorizzata torna, dopo l’emergenza Covid-19, con un programma non meno ricco di quello a cui ci ha abituati negli ultimi anni, ma una serie di novità!

CONCERTONE – Una su tutte il Concertone: quest’anno si terrà al Castello di Udine il 30 agosto alle 21. Nel pieno rispetto delle regole per il contenimento del Covid i posti saranno limitati, l’ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria sul sito (https://www.sunseurope.com/it/prenotazione , dal 30 luglio). L’organizzazione ha deciso anche di rimandare al 2021 la competizione, ma sul palco ci saranno sempre proposte musicali di alta qualità, elemento assolutamente imprescindibile! Da segnalare anche la significativa presenza femminile di questa edizione, che vedrà sul colle del Cjistiel artisti con un’età media di 30 anni, altro dato particolarmente significativo: «Spesso si sente dire che le lingue minoritarie fanno parte di un retaggio vecchio, stantio – hanno spiegato gli organizzatori –. Noi con Suns Europe cerchiamo da tempo di sfatare questo falso mito, portando in Friuli musicisti che amano sperimentare con i generi più diversi e moderni. Quest’anno, se possibile, ancor di più delle passate edizioni, i fatti parlano da soli! Sul palco avremo molti giovani che hanno scelto di coltivare la loro passione per la musica cantando nella loro lingua madre».

SUNS FRIÛL – Nonostante le molte difficoltà, come detto, gli organizzatori (certamente un po’ folli) non hanno voluto lesinare sul programma, tanto che si partirà il 22 agosto, in piazza Venerio, con Suns Friûl – vetrina dedicata alle nuove produzioni musicali friulane – per proseguire fin oltre la metà di settembre con moltissimi appuntamenti sparsi qua e là per il Friuli e fatti di musica, sì, ma anche di cine (cinema), e leterature (letteratura) declinati nelle lenghis minorizadis (lingue minorizzate) del Vecchio Continente.
 
Tutto il programma e le info sono su http://www.sunseurope.com/ e sulla pagina Facebook SUNS Europe https://www.facebook.com/SunsEuropeFestival


IN LINGUA FRIULANA

Ai 30 di Avost il concierton in Cjistiel a Udin
Suns Europe mai cussì zovin e al feminin!

Al torne in Friûl, dopo de emergjence Covid-19, il festival che al met adun lenghis cuntune storie antighe e formis di comunicazion dal dì di vuê

UDIN – Cualchi mês prime dal solit si fâs indenant la seste edizion di Suns Europe, inmaneât de cooperative Informazione Friulana, editore di Radio Onde Furlane. Il festival des arts in lenghe minorizade al torne, dopo de emergjence Covid-19, cuntun program che nol è mancul siôr di chel dai ultins agns ma ancje cun variis novitâts!

CONCIERTON – La prime e interesse propit il Concierton che, chest an, si davuelzarà alì dal Cjistiel di Udin ai 30 di Avost, a nûf di sere (21.00). Par rispietâ ad in plen lis regulis par fâi cuintri al Covid-19 i puescj a saran limitâts e, ancje se la jentrade e je sore nuie, si varà di prenotâ sul sît ( HYPERLINK “https://www.sunseurope.com/it/prenotazione” https://www.sunseurope.com/it/prenotazione , dai 30 di Lui indenant). La organizazion e à decidût di rimandâ al 2021 la part competitive dal festival ma chel istès, compagn che tes edizions stadis, sul palc si varan propuestis musicâls di grande cualitât. Par chest 2020 si à po di marcâ la impuartante presince feminine e ancje une etât medie dai artiscj che a sunaran sù in Cjistiel sui 30 agns. «Si sint a dî dispès che lis lenghis minoritariis a san di vecjo e di passât – a spieghin i organizadôrs – ma al è za di un pieç che cun Suns Europe o cirìn di sdrumâ chest mît cence fondis: lu fasìn cul puartâ in Friûl musiciscj che a sperimentin gjenars diviers e modernis. E po, chest an ancjemò di plui chei tai agns stâts, a son i fats a fevelâ: sul palc, di fat, a sunâ e a cjantâ te lôr lenghe proprie a saran soredut artiscj zovins plens di snait e di talent».

SUNS FRIÛL – Cundut des dificoltâts che a son sot dai voi di ducj, i organizadôrs, no cence un friç di matetât, no si son tirâts indaûr intal moment di meti dongje il program. Cussì si scomençarà za ai 22 di Avost in place Venerio a Udin cun Suns Friûl – vitrine dedicade aes gnovis produzions musicâls furlanis – par lâ indenant vie pal mês di Setembar cun diviers apontaments sparniçâts ator pal Friûl e fats sì di musiche, ma ancje di cine e di leterature tes e su lis lenghis minorizadis europeanis.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *