Mostra ZIGAINA E PASOLINI: proiezione del classico pasoliniano MEDEA interpretato da Maria Callas

ZIGAINA-PASOLINI

lunedì 18 aprile 2016, ore 20.30
cinem@teatro

omaggio 
ZIGAINA E PASOLINI: IN SCENA
 MEDEA


In occasione della ZIGAINA E PASOLINI: IN SCENA, proiezione del classico pasoliniano MEDEA basato sull’omonima tragedia di Euripide e interpretato da Maria Callas.

di Pier Paolo Pasolini
con Maria Callas, Laurent Terzieff, Massimo Girotti, Giuseppe Gentile, Margareth Clementi, Sergio Tramonti, Anna Maria Chio

Italia, 1969, 110’

Presentazione del film e della mostra fotografica/documentaria “Zigaina e Pasolini: in scena”.

In occasione della mostra “Zigaina e Pasolini: in scena”, a cura di Francesca Agostinelli, il classico pasoliniano “Medea” basato sull’omonima tragedia di Euripide e interpretato da Maria Callas.

Il film – i cui esterni furono girati in Turchia, in Siria, a Pisa e a Grado – segna una tappa importante del sodalizio artistico tra il regista e .

In “Medea”, infatti, l’artista ebbe il ruolo di far scoprire a Pasolini, uomo di fiume, i silenzi della laguna e di condurlo in un mattino settembrino in quegli orizzonti larghi poi da lui descritti nel racconto.

Furono questi ad orientare le scelte dell’amico che, sempre nel racconto di Zigaina, individuò il carattere sacrale e mitico del luogo, divenuto location per diverse scene del film, con Zigaina che al timone della sua ‘Istambul’ portava ogni giorno Maria Callas sul set.



Mostra “Zigaina e Pasolini: in scena”
La mostra è visitabile durante l’orario di apertura del Teatro fino all’8 maggio.

È il 1968 quando Pasolini chiama per la prima volta Giuseppe Zigaina a collaborare a un suo film. Si tratta di Teorema e l’artista è presente in qualità di “consulente per le tecniche pittoriche”.

Nel foyer del teatro alcuni pannelli, parte della più grande esposizione di Cervignano del Friuli (cittadina natale del pittore), raccontano la storia di questa collaborazione.
L’esposizione è parte del più vasto progetto “Zigaina e Pasolini: in scena”, dedicato a uno dei sodalizi intellettuali tra i più significativi del secondo Novecento, quello tra Pier Paolo Pasolini e il pittore Giuseppe Zigaina.

Il taglio offerto guarda alla relazione cinematografica che si sviluppò tra il poeta-regista e il pittore friulano attraverso i film che li videro insieme.

La mostra sostiene la contemporanea esposizione al (dal 17 aprile), in cui i disegni di Pasolini e le incisioni di Zigaina raccontano lo sguardo che, fuori dalla macchina da presa, il pittore e il regista rivolsero ai luoghi della laguna di Grado che fecero da sfondo al film Medea.
Sempre nel ’68, infatti, Zigaina fece scoprire la laguna di Grado a Pasolini, che l’anno successivo vi girerà alcune scene di Medea con Maria Callas.

Le iniziative vogliono inoltre costituire omaggio al pittore scomparso il 16 aprile dello scorso anno.



Il progetto “Zigaina e Pasolini: in scena”, a cura di Francesca Agostinelli, è promosso dal Comune di Cervignano del Friuli e dal Circolo ARCI Cervignano.
organizzazione: Bonawentura in collaborazione con La Cappella Underground
Ingresso libero 

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...