Mamme e bambino 2020: a Villa Engelmann ogni lunedì

A prende il via il progetto “ DI MUSICA IN CULLA – E 2020” , coorganizzato da Comune di Trieste e Associazione “… imparo-Musica per l’Infanzia” che si svolgerà ogni lunedì, fino alla prima settimana di settembre, dalle ore 17 alle 18 per i bimbi dai 0 ai 3 anni e per i più grandi, dai 3 ai 5 anni, dalle 18 alle 19.

L’obiettivo dell’Amministrazione comunale, spiegano gli assessori all’Educazione ai Lavori Pubblici, specie nel periodo estivo, è sempre stato quello di offrire ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie l’opportunità di utilizzare attivamente gli spazi verdi scolastici promuovendo attività auto-organizzate per valorizzare sia le famiglie che la comunità quali risorse educative nel rispetto dei diritti dell’infanzia e della genitorialità.

A maggior ragione, si vuole dare nuovo impulso per una graduale riprese, dopo un periodo di situazione emergenziale dovuto alla diffusione del COVID-19 che ha fortemente limitato le occasioni di socializzazione tra i piccoli coetanei e la possibilità di usufruire di spazi all’aria aperta dove svolgere attività ludico-ricreative, ginniche ed educative, culturali e sportive. In questo senso, specificano gli Assessori all’Educazione e ai Lavori Pubblici, è stata realizzata questa iniziativa – che ha lo scopo di offrire a tutte le famiglie con bambini di età fino a 3 e da 3 a 6 anni la possibilità di ascoltare musica e di partecipare ai cori curati dall’Associazione – e che rientra nell’ambito dell’ampio programma deliberato dalla Giunta comunale (delibera n .253 del 16 luglio 2020) per “l’utilizzo di spazi all’interno dei giardini pubblici, dei parchi urbani e delle aree verdi cittadine per lo svolgimento di attività educative, scolastiche, ludiche, ricreative, motorie, culturali, ambientali e sportive” e per dare impulso alla graduale ripresa di tutte le attività.

“L’associazione DoReMi… imparo – Musica per l’Infanzia è nata nel 2011 con la finalità di divulgare la musica come strumento per uno sviluppo armonico del bambino a partire dalla gravidanza – sottolinea la Vicepresidente dell’Associazione Ingrid Rudoi -. Com’è infatti dimostrato dalle neuroscienze la musica aiuta lo sviluppo di tutte le competenze del bambino: più precoce è l’esposizione maggiori saranno le ricadute positive. È altresì significativo che la musica condivisa in famiglia favorisca l’attaccamento e la relazione tra il bambino e i genitori. Crescere con la musica arricchisce le capacità relazionali e sociali dei più piccoli non solo nell’ambito familiare ma anche con il mondo esterno”.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento