Luci di Natale pericolose, l’esperto mette in guardia dopo l’incendio a Pistoia

Occhio alle luci di Natale. Quelle prive di certificazione, o di provenienza dubbia, dovrebbero essere evitate al fine di scongiurare fatti terribili come quello occorso a Pistoia.

Un uomo è morto, la moglie e la figlia sono state ricoverate: sono state le luci dell’albero di Natale in cortocircuito a innescare l’incendio il cui fumo ha poi causato la morte del pensionato e l’intossicazione dei familiari .
È avvenuto in un’abitazione di Agliana, in provincia di Pistoia la notte scorsa: secondo prime valutazioni dei vigili del fuoco è stato causato da un cortocircuito partito dalle luci dell’albero di Natale l’incendio segnalato dai vicini di casa. La vittima è Giovanni Nesti, aveva 83 anni, commercialista in pensione, molto conosciuto nella cittadina. Non aveva particolari problemi di salute ed è morto per una presunta intossicazione da monossido di carbonio, gas scaturito dall’incendio. La moglie e la figlia sono state soccorse e poi ricoverate in ospedale per accertamenti medici avendo respirato i fumi dell’incendio, ma non sono in pericolo di vita. La procura ha avviato accertamenti e disposto rilievi scientifici. L’abitazione dove c’è stato l’incendio è una palazzina di tre piani che ha subito ingenti danni, soprattutto al tetto, puntellato dai vigili del fuoco.

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *