La Serbia non è più nella lista rossa della Slovenia, rimane invece la Croazia

pozor drzavna meja serbia slovenia

La situazione epidemiologica in è migliorata, invece in è peggiorata, secondo le autorità slovene – Quindi cambiano le disposizioni di

La Serbia non è più nella dei paesi per i quali è obbligatoria una quarantena di 14 giorni all’arrivo in , ha deciso ieri il governo sloveno.

La Croazia rimane nella lista rossa, e non ci sono cambiamenti nella , quindi nessun cambiamento per gli italiani.

Ad oggi, una gamma più ampia di eccezioni si applica all’ingresso dalla Serbia, quando la quarantena non sarà ordinata all’ingresso in Slovenia – ad esempio per turisti giornalieri e settimanali, scolari, realtà commerciali, coloro che desiderano entrare nel paese per funerali o contatti con familiari, per persone con urgenti questioni personali o mediche, per urgenti motivi di lavoro, per atleti professionisti e loro accompagnatori, delegati sportivi o giudici che desiderano partecipare a competizioni, ecc.

“Soprattutto sarà un sollievo per tante famiglie separate, sarà un sollievo per gli affari, insomma, per motivi di lavoro è possibile viaggiare per 48 ore in un altro Paese. Sono tutte eccezioni per rendere possibile ciò che non era possibile, soprattutto i legami familiari diretti. “ Ha spiegato il portavoce del governo del covid-19 Jelko Kacin .

Kacin non si aspetta che la Croazia venga rimossa dalla lista rossa

Per la Croazia, Kacin non prevede di essere rimosso dalla lista rossa il mese prossimo. Per quanto riguarda la chiusura ungherese delle frontiere dopodomani, Kacin ha detto che tutte le eccezioni previste, come migranti giornalieri, scolari su entrambi i lati dei e simili, sono già state concordate.

Prevista congestione sulle strade
Poiché le vacanze estive nella maggior parte dell’Europa stanno volgendo al termine, il centro di informazioni sul si aspetta più traffico dalla Croazia all’Austria e, di conseguenza, in attesa ai valichi di frontiera. Ai posti di blocco tra Slovenia e Austria è previsto un controllo degli ingressi più severo da parte austriaca a causa dell’epidemia di covid-19. Per le Karavanke e Ljubelj, questo rappresenta la possibilità di congestione, hanno scritto sul sito web del centro di informazioni sul traffico e hanno consigliato ai conducenti di utilizzare passaggi meno congestionati e di guidare con cautela.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...