La battaglia di San Giuseppe della Chiusa – Ricmanje

Questo episodio riconduce alla chiesetta di . In quella canonica si trova un interessante quadro che porta la data del 14 aprile 1797 dedicato ad un avvenimento bellico quasi sconosciuto.
I francesi erano arrivati da poco a Trieste dopo aver percorso, vittoriosi, tutta l’Italia settentrionale. Attestatisi provvisoriamente nella nostra città, vennero attaccati dalle truppe austriache che scendevano dall’altopiano. A San Giuseppe della Chiusa e più precisamente nella località chiamata Kluc (Ključ) si svolse il cruento combattimento raffigurato nella tela. L’artista rimasto sconosciuto, in questo suo “ex voto” illustra i momenti culminanti della . Sulla sinistra si vede l’abitato di Trieste, il porto con le navi a vela, e fra le case si nota una terribile esplosione.

L’immagine documenta un fatto realmente accaduto: un carro di munizioni, appartenente ad un convoglio diretto nel luogo della battaglia, transitando per piazza della Borsa saltò in aria, probabilmente a seguito di un atto di sabotaggio, lasciando sul terreno una quarantina tra morti e feriti. Al centro della scena si vedono lunghe file di feriti francesi che scendono in città; due postazioni d’artiglieria che sparano sugli austriaci, la fanteria di linea imperiale che apre il fuoco al riparo di un muretto, e poi morti e feriti un po’ dappertutto.
Al centro delle truppe austriache si distingue il generale Gessich con la spada alzata che guida i suoi uomini all’assalto. Sulla destra del quadro si scorge il paesetto di San Giuseppe con la sua tipica chiesetta a due campanili.
Gli uomini del paese si prodigano nel dar man forte agli austriaci, mentre le donne, nei campi, pregano in ginocchio per il buon esito della battaglia.

Un breve capitolo della della nostra città, rimasto sconosciuto ai più, ma splendidamente tramandato da uno sconosciuto artista attraverso un’opera semplice che merita, forse, maggiore attenzione e considerazione.

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...