Jazz Area Metropolitana 17 e 19 marzo i primi appuntamenti

AREA METROPOLITANA AL VIA IL 17 MARZO con la grande energia dell’Harry Hillman Quartet a Mirano. Domenica 19 a Martellago il Roberto Pianca Quintet

Jazz Area Metropolitana

Jazz Area Metropolitana sfida ogni scaramanzia, e comincia VENERDI 17 MARZO 2017 (alle ore 21) con il primo concerto, nella bellissima Villa Belvedere di Mirano (VE). Sul palcoscenico THE GREAT HARRY HILLMAN, un irresistibile quartetto di giovani e talentuosi musicisti svizzeri che tra ironia, provocazione e grande inventiva dissolvono ogni confine musicale. DOMENICA 19 MARZO è la volta del ROBERTO PIANCA “SUB ROSA” 5et al Ca’ della Nave di Martellago, in esclusiva nazionale.

Jazz Area Metropolitana è un nuovo network, ideato e voluto da nusica.org, che intende unire molti “attori” del territorio veneto (in particolare delle tre ex province di Venezia, Padova e Treviso) in nome della cultura, della condivisione, dell’innovazione e dell’esperienza artistica.

Live performance, workshop, conferenze, proposte interdisciplinari, nuove produzioni, ricerca e innovazione, sperimentazioni collettive sono tra le attività proposte da Jazz Area Metropolitana nei teatri ed auditorium ma anche in negozi, antiche ville, magazzini, case private, parchi, riserve naturali e i più vari contesti di quei luoghi pubblici condivisi che raccontano la storia e la vita di un Veneto ancora sconosciuto ai più.

Perché la musica e le sue espressioni diventino la rete che collega luoghi, persone, tradizioni, curiosità, voglia di conoscenza e di crescita reciproca.

Comincia con un appuntamento all’insegna del divertimento, della sorpresa e dell’ironia il nuovo network Jazz Area Metropolitana, che ha già coinvolto una ventina di comuni tra le (ex) province di Venezia, Treviso e Padova e che intesse le sue trame virtuose (un vasto programma di iniziative!) nel nome dell’arte e della valorizzazione del territorio veneto.

Venerdì 17 marzo 2017 (in barba alla scaramanzia!), alle ore 21, nel teatro della bellissima Villa Belvedere di Mirano va in scena The Great Harry Hillman: quartetto di giovani musicisti svizzeri – Nils Fischer (ance), David Koch (chitarra, effetti), Samuel Huwyler (basso elettrico, effetti), Dominik Mahnig (batteria) – si muove tra provocazione, audacia, divertimento e improvvisazione ed esplora e sovrasta, con gioia e irriverenza, i confini musicali del jazz. Il concerto è in collaborazione con Palazzo Trevisan degli Ulivi, nell’ambito del Festival The New Echoes / Nuova Musica Svizzera a Venezia e in collaborazione con Mirano Musica.
Lo scenario che ospita il concerto è tra i più rappresentativi di quanto il territorio veneto possa essere poetico, accogliente, testimone di una storia importante: il piccolo teatro di Villa Belvedere è ricavato dalle antiche scuderie della dimora, una residenza padronale del Cinquecento circondata da un ricchissimo e vastissimo parco, benefico polmone verde della cittadina di Mirano (VE).
L’ingresso al concerto è gratuito ed è gradita la prenotazione al 347 5793170 – info@jazzareametropolitana.com

Ma tornando alla musica: “Che l’ostacolista Harry Hillman meritasse una sua propria band divenne evidente dopo che vinse tre medaglie d’oro ai giochi olimpici del 1904. Esattamente 105 anni dopo la ottenne: “The Great Harry Hillman”. Una band piena di vita! Con molti tour in Europa all’attivo, la band è attiva dal 2008 e ha oggi sviluppato un suono unico, preciso e molto accattivante, attualmente catturato negli album “Livingston” (2013) e “Veer Off Course” (2015). Nella primavera del 2015 l’ensemble ha vinto il ZKB – Jazzpreis (Moods). I quattro giovani artisti suonano tutte loro composizioni, scritte con grande attenzione e passione per i dettagli, intercalate soltanto da densi ritagli d’improvvisazione. Questo è il jazz di oggi, e Harry Hillman ne sarebbe onorato!”. Così ama presentarsi l’ensemble dei quattro giovani artisti svizzeri, che trascendono i confini del jazz per incontrare un’audace e provocatoria visione musicale contemporanea.

Domenica 19 marzo, alle 18, a Ca’ della Nave, golf club di Martellago, in collaborazione con Banca Santo Stefano è protagonista un altro giovane e talentuoso musicista svizzero: Roberto Pianca che presenta il suo “Sub Rosa” 5et – Dan Kinzelman (sax tenore, clarinetto), Roberto Pianca (chitarra), Glenn Zaleski (pianoforte/Fender Rhodes), Stefano Senni (contrabbasso), Luis Candeias (batteria). Ancora una location di pregio, il bellissimo salone che ospita il concerto, situato all’interno di una villa cinquecentesca delle più esclusive in Veneto, Villa Priuli Grimani Morosini immersa in un parco secolare. Roberto Pianca è un riferimento per il suo strumento e ha già inciso per ECM; a Jazz Area Metropolitana, in esclusiva nazionale, si presenta con un ensemble di talentuosi e altrettanto giovani musicisti provenienti da diversi Paesi. Il quintetto restituisce una musica che fonde in modo inconsueto jazz, rock e musica classica contemporanea. Un repertorio che si gioca sui contrasti, sul virtuosismo accostato all’atmosfera lirica, sulla discrezione e sul mistero che alimenta la ricerca di luoghi e modalità segrete sempre nuove per sviluppare la musica. “Sub Rosa” – il titolo del nuovo album e l’epiteto con il quale l’ensemble ama presentarsi – parafrasa non senza fascino una locuzione inglese che descrive infatti riservatezza e segretezza.
L’ingresso al concerto è gratuito ed è gradita la prenotazione al 347 5793170 – info@jazzareametropolitana.com


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...