Incarognirsi ai tempi del coronavirus: dai vecchi agli stranieri e chi dà semplicemente fastidio

La rivincita degli haters. Nessuno poteva immaginare uno scenario simile. alla deriva, in cerca di un po’ di umanità, apostrofati come untori. Ragazzini che giocano in giardino, pesantemente redarguiti per il loro crimine nei confronti dell’umanità. Stranieri più o meno ignari dei divieti, che passano il tempo assieme all’aperto ricevono minacce in Kim Jong-un. Va bene il divieto, va bene tutto, certi comportamenti è giusto siano sanzionati. Ma evitiamo di trascendere con le continue delazioni, che alimentano un’atmosfera lugubre d’altri tempi. Instillare l’odio nei confronti di alcune categorie non ha senso, perché inevitabilmente si ritorce contro il mittente. Chiunque prima o poi si scoprirà far parte di un’altra categoria vituperabile. Oggi si legge dei farmacisti, che avrebbero (alcuni) approfittato della situazione per aumentare a sproposito i prezzi. Domani si leggerà dei troppi cani in città, dei ciclisti, dei pedoni, poi del demo-pluto-giudaico-massonico e mentre continueremo a guardare gli altri qualcuno si presenterà armato alle nostre spalle.


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...