In uscita la Guidina di Trieste!

“Trieste dà le vertigini! È una città che sta in alto a destra nella cartina d’Italia.” Così si apre la Guidina di “Trieste” (Edizioni EL, pp. 80, euro 10) scritta da Corrado Premuda e illustrata da Sara Menetti che arriva nelle librerie l’11 febbraio e viene presentata domenica 16 febbraio da Eataly a Trieste alle ore 16.30 da Premuda con Arianna Boria. Il libro fa parte della collana “Le Guidine” che Edizioni EL ha pensato per giovani lettori e viaggiatori. Trieste viene raccontata come una piccola grande città allargata dal vento e dal mare. Posta tra l’Adriatico e le rocce del Carso, è tutta un saliscendi di panorami originali che danno le vertigini. Qui si incontrano da secoli popoli e culture diversi che danno vita a storie straordinarie. Trieste ha un’enorme piazza affacciata sul mare e un castello bellissimo che ospitava l’imperatrice Sissi. D’estate è il posto giusto per fare un tuffo in mare, d’inverno è ideale per visitare i musei legati alla storia del Novecento. A Trieste c’è lo scheletro di un dinosauro perfettamente conservato e c’è la grotta gigante che scende nelle profondità del Carso. È la città degli scrittori e degli scienziati, dei caffè storici e della regata velica Barcolana ed è la patria dell’impetuosa bora. La Guidina di “Trieste” è dedicata a chi visita la città ma anche ai triestini di ogni età.

Corrado Premuda è uno scrittore, giornalista e insegnante. Tra i suoi libri per ragazzi, “Felici e contente” (2013), “Un pittore di nome Leonor” (2015), “La Barcolana dei bambini” (2017), “A bordo di un guscio di noce” (2017) e “Il vaso di Pandora” (2019). È autore di testi teatrali e radiofonici e di cataloghi d’arte, scrive sul quotidiano Il Piccolo. Tiene il corso di scrittura creativa Il Temperamatite, ha il blog motivipersonali.home.blog e il sito www.corradopremuda.com.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...