Il comico friulano adottivo “Mandi mandi” Marco Milano confessa: Equitalia mi ha rovinato, volevo morire

Mandi Mandi Marco Milano

«». Chi non ricorda il tormentone del comico , volto noto negli anni ‘90 di «Mai dire Gol» e «Quelli che il calcio». Ma è ormai qualche anno che il comico friulano adottivo è scomparso dalla tv a causa di guai con il , che gli hanno fatto perdere tutto, seguiti da problemi personali. Il periodo nero del 57enne è iniziato nel 2008 quando l’Agenzia delle entrate ed gli hanno mandato una serie di cartelle esattoriali pesantissime. Coma ha raccontato Milano in una intervista a Tgcom24: «I miei commercialisti per quattro anni avevano sbagliato tutte le dichiarazioni e così mi sono trovato di fronte a con lo Stato che non ero in grado di onorare. Mi hanno portato via la casa e tutto quello che avevo guadagnato negli anni. Mi hanno completamente distrutto. Fino a quel terribile 2014».

“Il 2014 il mio anno orribile dove caddi in una depressione spaventosa. Ero solo, senza una lira e anche la mia compagna di allora mi aveva lasciato. Così mi chiusi in Maremma in una casa e, per quindici giorni, non presi nulla da mangiare e da bere come per lasciarmi morire”, questo il racconto del comico in una intervista a Giovanni Terzi per Libero

“Equitalia mi ha portato via tutto: casa, macchina, ogni cosa e sono dovuto ripartite da sottozero. Il periodo nero cominciò nel 2008 quando improvvisamente Equitalia iniziò a mandare una serie di cartelle esattoriali pesantissime. Il mio studio commercialista aveva sbagliato per quattro anni di seguito le dichiarazioni dei redditi e così mi sono trovato di fronte a un debito con lo Stato enorme che non potevo onorare. È giusto che i commercialisti commettano degli errori e poi la responsabilità ricada sui cittadini?”

Non saprò mai chi fu a salvarmi, io la chiamo il ‘mio angelo’. Mi chiamarono a casa, risposi farfugliando e mi trovai in ospedale. Quella telefonata di una persona misteriosa mi salvò la vita.”

E a distanza di anni cosa fa Mandi Mandi? “Con la Sunshine production di Bruno Frustaci abbiamo iniziato a girare i film di Natale che sono andati bene ma che oggi, a causa del lockdown, si sono fermati nella produzione. Avevo proposto un format sugli anziani in Rai e, con grande soddisfazione, ho visto che adesso lo fanno, più allungato, Beppe Convertini e Anna Falchi. Significa che le mie idee sono ancora buone”, ha concluso Milano nel corso dell’intervista rilasciata al giornalista Giovanni Terzi.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...