Festeggiando Margherita Hack con racconti e dimostrazioni all’Immaginario Scientifico

L’11 e 12 giugno all’ di Trieste si festeggiano i 100 anni di Margherita Hack con le parole di chi l’ha conosciuta e ci ha lavorato: i visitatori del museo potranno partecipare ai brevi incontri “In ricordo di Margherita”, per scoprire l’ di fama mondiale attraverso racconti, ricordi e dimostrazioni dei suoi colleghi, così da comprendere l’importante ruolo della scienziata e grande divulgatrice.

Margherita Hack

Trieste, 7 giugno 2022 – Festeggiare i 100 anni dalla nascita di Margherita Hack con le parole di chi l’ha conosciuta e ci ha lavorato: è così che la celebra l’ nell’ambito del programma di eventi HACK100.

Sabato 11 e domenica 12 giugno i visitatori del al museo dell’Immaginario, al Magazzino 26, potranno partecipare ai brevi incontri “In ricordo di Margherita”, per scoprire l’ di fama mondiale attraverso racconti, ricordi e dimostrazioni dei suoi colleghi, così da comprendere l’importante ruolo della scienziata e grande divulgatrice.

Gli rientrano nel costo del biglietto d’ingresso al museo.

È consigliata la prenotazione, su www.immaginarioscientifico.it

Sabato 11 giugno, alle ore 16.30, e domenica 12 giugno alle 11.30, a raccontare i ricordi di vita e di lavoro legati a Margherita Hack ci sarà Stefano Borgani, professore ordinario di astronomia ed astrofisica, docente del corso di Cosmologia-II all’Università di Trieste. Il suo campo di ricerca riguarda la cosmologia e la struttura su grande scala dell’Universo, nonché gli studi teorico-numerici sulla formazione di strutture cosmiche tramite simulazioni numeriche.
Assieme a lui, a illustrare in modo pratico come funziona la spettroscopia, ci sarà Marco Citossi, matematico e fisico computazionale, ricercatore presso INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste. Grande sperimentatore, è fortemente incline all’utilizzo di strumenti innovativi e tecnologie d’impatto, e ha una particolare predisposizione alla digital transformation e alla science communication.

Domenica 12 giugno, alle 16.30, assieme a Marco Citossi ci sarà Giovanni Vladilo, astronomo associato presso INAF-Trieste. Vladilo si occupa di proprietà chimiche e fisiche di gas e polveri interstellari in galassie a distanze cosmologiche e, più recentemente, di abitabilità di esopianeti rocciosi in stelle singole e binarie, e di limiti fisici e chimici della vita nell’Universo.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...