Famiglia bloccata in mare al largo di Portorose, onde altissime e mare in tempesta

Stamattina la polizia di ha ricevuto una telefonata da una famiglia che non riusciva a rientrare dal aperto all’insediamento istriano di Seča (Sezza) nei pressi di a causa dell’incredibile moto ondoso che ha spazzato via l’imbarcazione.

A causa della , del vento, delle onde alte e della difficile accessibilità dei mezzi di , l’uomo di 40 anni, la donna di 38 anni e due bambini non potevano essere immediatamente soccorsi, poiché c’era il pericolo che anche la nave della polizia si incagliasse. L’ancora non reggeva la a vela e la portava verso il muro delle saline, dove si trovano le rocce, quindi la nave si è incagliata.

Gli agenti di polizia hanno provato a lanciare una corda a bordo, ma l’uomo a bordo non è stato in grado di prenderla a causa di condizioni meteorologiche molto avverse. Verso le cinque del mattino, sono riusciti a legare una fune da traino alla barca a vela a bordo, quindi hanno sollevato l’ancora. Gli agenti di polizia hanno quindi attaccato la corda al gancio di traino sulla prua della motovedetta e hanno iniziato a rimorchiare la barca a vela verso Portorose.

Poiché la direzione del rimorchio era diretta verso l’onda, una grande quantità di acqua ha inondato la cabina della barca di pattuglia e il timone sulla barca si è rotto, quindi non vi era alcun controllo della direzione.

Dopo essere arrivati ​​al riparo, gli agenti di polizia hanno ormeggiato la barca a vela sul lato della barca di pattuglia e con essa, dopo circa un’ora di , verso le sei del mattino, sono sbarcati sani e salvi all’esterno dei nuovi posti barca a Portorose. Nessuno è rimasto ferito, ha detto l’amministrazione della polizia di Capodistria.

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...