Fagagna, aspettando Art Tal Ort, arriva la folle asta di Mataran

Dal 1° al 7 agosto

“Aspettando Art Tal Ort”, arriva la folle asta di Mataran!

In attesa della due-giorni che dal 2010 trasforma la zona medievale di Fagagna in teatro, sala concerti, galleria d’arte a cielo aperto, se ne vedranno delle belle

FAGAGNA – Gli artisti “per” strada di Art Tal Ort sono in viaggio. Il conto alla rovescia per l’undicesima edizione del festival multidisciplinare organizzato da Felici ma furlans, è oramai cominciata. L’8 e il 9 agosto, dal pomeriggio e fino a tarda sera, la collina del castello di Fagagna (uno dei borghi più belli d’Italia), sarà animata da show, concerti, esposizioni, dal pomeriggio fino a tarda notte. Una trentina gli appuntamenti che quest’anno coinvolgeranno ben otto Comuni e che saranno realizzati grazie al Comune di Fagagna, alla Regione Friuli Venezia Giulia, PromoturismoFVG, Fondazione Friuli, alla Comunità collinare e agli sponsor privati. 

L’ANTEPRIMA – Prima di tutto questo, però, è in programma il ricco cartellone di “Aspettando Art Tal Ort” (1-7 agosto): attori, musicisti, clown e pittori andranno alla scoperta del territorio collinare e regionale facendo tappa in alcune location di alto valore storico, architettonico e paesaggistico, sempre e comunque rispettando le norme di contenimento del Covid-19. Saranno i protagonisti di una serie di anteprime con l’obiettivo di portare, anche nei piccoli comuni, gli artisti internazionali ospiti della rassegna. “Art tal Ort” (parte della rete culturale Intersezioni) è infatti un vero e proprio festival diffuso che porta in Fvg i maestri del teatro “open air” e che nel 2020 si mostrerà in tutta la sua anima itinerante.

“APETTANDO…” – “Aspettando Art Tal Ort” prenderà il via, sabato primo agosto dalle 21, con un appuntamento imperdibile quanto imprevedibile: la folle “asta malefica” di Mataran (ingresso gratuito). La rivista più irriverente dal Friûl, ospitata a Cjase di Catine, a Villalta di Fagagna, porterà pezzi di arte, design, archeologia, oggetti introvabili, pezzi unici e opere trafugate. Tutto sarà per la prima volta a disposizione di ogni tasca. A condurre l’incanto ci saranno nientepopodimeno che David Benvenuto e Marco Tonus. Per impreziosire ancor di più la serata in programma ci saranno anche i saggi musicali di Marco Floran. A chiudere in bellezza, il dj set di Ornella Rock (dalle 23). Prima di tant mataran, alle 19, sempre a Cjase di Catine, ci sarà un appuntamento dedicato ai più piccoli, “Storie sul filo”, organizzato in collaborazione con Damatrà. “Aspettando Art Tal Ort” proseguirà poi con gli spettacoli “per strada” degli artisti internazionali Microband e Prof Bubbles: dal 5 agosto a Villaorba di Basiliano, per poi spostarsi il 6 agosto a Rive d’Arcano, il 7 agosto a Travesio e a San Daniele del Friuli. In attesa della due-giorni che trasforma la zona medievale di Fagagna in teatro, sala concerti, galleria d’arte a cielo aperto, se ne vedranno delle belle!

IL FESTIVAL – Art Tal Ort è organizzato da Felici ma furlans in partnership artistica con Creaa, Servi di Scena, Damatrà, Mataran, Scuola Sperimentale dell’Attore; grazie al sostegno del Comune di Fagagna, della Regione Friuli Venezia Giulia, di PromoturismoFVG, Fondazione Friuli e della Comunità collinare. L’edizione 2020 del Festival, che fa parte della rete culturale “Intersezioni”, ha ricevuto anche il contributo di Prima Cassa e la media partnership di Radio Onde Furlane.

Info, acquisto biglietti e prenotazioni su www.artalort.it

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *