La fabbrica della cellula: laboratorio per bambini e famiglie all’Immaginario di Trieste

Immaginario Scientifico di Trieste

La fabbrica della cellula

Domenica 9 febbraio all’Immaginario Scientifico di Trieste un laboratorio per famiglie, in cui costruire dei modelli di cellula, per comprenderne composizione e funzioni. Il laboratorio è sia alle 11.00 che alle 15.00, con iscrizione tramite form online.
Il museo è aperto al pubblico come ogni domenica dalle 10.00 alle 18.00.

Riunirsi intorno a un tavolo, la domenica, in famiglia, per… costruire una cellula! Il 9 febbraio all’Immaginario Scientifico di Trieste, a Grignano, è in programma il Family Lab “La fabbrica della cellula”.

Alle ore 11.00 e alle 15.00, in una delle sale laboratoriali del museo, le famiglie (con bambini di almeno 8 anni) potranno prendere parte a un’attività che prevede che tutti partecipino, con l’obiettivo di costruire una cellula: materiali colorati, divertenti e facili da reperire, come sacchetti, batterie, guanti o stuzzicadenti, si trasformeranno in membrane, nuclei e organelli. Mettendo poi in campo un po’ di fantasia, le famiglie potranno personalizzare la loro cellula, che porteranno a casa per continuare a studiarla e per avere sempre presente come sia composta.

Nei Family Lab partecipano almeno un adulto e un bambino: genitori e figli, nonni e nipoti, zii e cugini… È un’occasione per passare del tempo assieme e per scoprire qualcosa di nuovo, in questo caso le cellule, come sono composte e le differenze fra quelle animali e vegetali.

Le iscrizioni si effettuano tramite form online su www.immaginarioscientifico.it (pagina “Le attività del mese al science centre di Trieste).

Come ogni domenica inoltre, il 9 febbraio l’Immaginario Scientifico sarà aperto dalle 10.00 alle 18.00. Sarà possibile divertirsi nella sezione interattiva Fenomena, dove si trovano gli “exhibit hands-on” da provare, manipolare e sperimentare, per entrare in contatto con la scienza e con i fenomeni naturali attraverso l’esperienza diretta.
Nello spazio Kaleido, dedicato alle multivisioni ci si potrà immergere in “De Revolutionibus”, che attraverso immagini e musiche originali, presenta le pietre miliari del progresso scientifico, immergendole nel flusso degli eventi della politica, dell’arte e della letteratura.
Nel planetario Cosmo, infine, ogni ora infine si può partecipare a visite guidate in cui scoprire le stelle e i pianeti visibili in questo periodo dell’anno.
Per informazioni: www.immaginarioscientifico.it

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *