EQUINOX – Mostra evento di Paolo Cervi Kervischer alla Lux Art Gallery

pck-mostra-equinox

22 ottobre – 21 novembre

è una galleria d’arte contemporanea nata dalla passione del suo direttore poco più di quattro anni fa. Antica dimora per cavalli e carrozze, la galleria – ampio spazio intonso e luminoso – è situata nel cuore della città non lontano dalla stazione centrale. Vera vetrina per l’arte contemporanea, ospita artisti dai più ampi orizzonti proponendo mostre di pittura, scultura, video, installazioni ma anche incontri musicali e performance.
In questa sua dinamicità trova ora spazio, dal 22 ottobre al 21 novembre prossimo, l’esposizione personale di .

Secondo appuntamento di una itinerante – presentata nel marzo scorso alla galleria Huis Clos a Sierre in Svizzera – “Equinox ” presenta una trentina di opere di Paolo Cervi Kervischer che si articolano anche nello spazio. Nuovi lavori si aggiungono alle opere presentate nel precedente appuntamento svizzero. Colore e luce abitano le forme. I monoliti dell’artista triestino si fanno eco e rimandano alle tele che investono e vestono le pareti.
Nel catalogo, Maria Campitelli – la cui prolusione aprirà il vernissage d’ottobre – a proposito di queste opere di Cervi Kervischer afferma: «É una fase costituita da comparti accostati, rettangoli potremmo dire che però hanno perso la loro definizione geometrica per assorbire una pulsante emotività pittorica fatta di sovrapposizioni e velature, di sfrangiamenti e di perdita di contorni a favore di un’esaltazione pittorica, appunto, conseguente al connotato fondante dell’artista che in chiave contemporanea trattiene tutto il percorso storico della grande pittura italiana ed europea».
L’aulico, l’aureo, il divino, il trascendente, il non-umano, o meglio ancora, il non-terrestre è quanto Paolo Cervi Kervischer infonde con l’uso iconico dell’oro. Da fondo « sacro » l’oro viene diffuso, volgarizzato, sparso nel fare umano, nel sentire di questo essere finito che anela ad Altro e a un Altrove sempre diversi, mutanti e quindi irragiungibili.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA L’ «Eldorado» viene reso visibile ma non per questo reso più facilmente accessibile o condivisibile. In una notte uguale al giorno – come lo indica l’equinozio – ombra e luce hanno lo stesso valore, lo stesso peso, la stessa portata, ma l’uno esclude l’altro. Tutto ha un fine e tende all’ equilibrio come ben suggerito dal titolo del brano di John Coltrane « Equinox » che oltre a dare il titolo alla mostra è il filo conduttore di questa esposizione.

Il nostro oro così brillante alle luci del giorno, perde i suoi bagliori alle prime ombre… solo apparenza? Forse.
In un alternanza di caldi e freddi e in una dicotomia sorda figure e astrazioni si richiamano tra colature d’arancioni, magenta, rossi o velature l’argento e superfici nere. I monoliti sonori – che Paolo Cervi Kervischer farà vibrare con l’intervento musicale di Lorenzo Fonda nella serata inaugurale – riportano alla mente altre torri, altre colonne. Immagini di un passato recente e di un futuro trasposto in un tempo troppo vicino, richiamano a una foresta di simboli di baudleriana memoria e com’è testualmente scritto più che mai in quest’occasione «colori e suoni si rispondono».

«La Nature est un temple où de vivants piliers
laissent parfois sortir de confuses paroles;
l’homme y passe à travers des forêts de symboles
qui l’observent avec des regards familiers.
Comme de longs échos qui de loin se confondent
dans une ténébreuse et profonde unité,
vaste comme la nuit et comme la clarté,
les parfums, les couleurs et les sons se répondent.»

Correspondance, Charles Baudelaire in Les Fleurs du mal *

*La Natura è un tempio dove colonne dotate di vita
lasciano talora uscire parole incerte e confuse;
l’uomo attraversa foreste di simboli
che l’osservano con sguardi familiari.
Come echi prolungati che si confondono da lontano,
in un’unità oscura e profonda,
vasta come la notte e come la luce,
i profumi, i colori e i suoni si rispondono a vicenda.

Corrispondenze di Charles Baudelaire in I fiori del Male


paolo-cervi-kervisher-foto-maria-luisa-runti

Inaugurazione
Sabato 22 ottobre
Ore 18.30
Prolusione di Maria Campitelli
Intervento sonoro di Lorenzo Fonda
Il catalogo sarà presentato in galleria.

Lux Art Gallery
Direzione artistica: Giorgio Parovel
Via Rittmeyer 7/A
Trieste
+ 39. 334. 7231216
giorgioparovel@yahoo.it
Paolo Cervi Kervischer
www.pck.it
Orario
Lunedì: 18-20
Martedì, Giovedì, Venerdì: 17-20
Sabato: 10.30-12.30, 17-20

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...