Die Fledermaus di Johann Strauss Jr – a Trieste torna la grande Operetta con Il Pipistrello

Maestro Gelmetti

Die Fledermaus
di Johann Strauss Jr.
a Trieste torna la grande con Il Pipistrello,
ultimo attesissimo appuntamento della stagione lirica.
da venerdì 10 giugno a sabato 18 giugno

Con Die Fledermaus l’operetta torna a Trieste all’insegna della qualità, con una nuova produzione – la terza in questo cartellone – per chiudere in bellezza la Stagione.
A dirigere la splendida partitura di Johann Strauss Jr, la raffinata bacchetta del Maestro , attuale Direttore Onorario del Teatro.
lI nuovo allestimento della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste è affidato alla regia di Daniel Benoin, con le straordinarie scene ideate da Jean-Pierre Laporte, interamente realizzate nei Laboratori del Teatro. I costumi di Nathalie Berard Benoin sono stati realizzati nelle sartorie teatrali triestine.

Afferma Benoin: “Quest’operetta di Strauss è sì ambientata a Vienna, ma avrebbe potuto descrivere la situazione di Trieste nella stessa epoca”; ed è qui la novità di questo allestimento: la vicenda è proprio ambientata a Trieste, l’importante porto austriaco del Mediterraneo, nel periodo a cavallo tra la sconfitta di Sadowa e il primo conflitto mondiale, nell’epoca di “gioiosa apocalisse” alla vigilia del crollo della monarchia austro-ungarica, quando il vino, le donne, la musica divennero il migliore antidoto all’horror vacui e a un diffuso senso di decadenza.

Era il 5 aprile del 1874 quando al Theater an der Wien risuonarono per la prima volta le oggi inconfondibili note dell’Ouverture del Die Fledermaus. Inizialmente il genere Operetta era prerogativa di compositori francesi, importati e molto apprezzati nella Vienna del 1860, Offenbach ne era il maestro. Dopo qualche tempo però, dato il crescente successo e il cambiamento sociale che portò la capitale austriaca a dover offrire intrattenimento a una sempre più ampia schiera di borghesi delle classi medie, anche i compositori austriaci cominciarono a cimentarsi con il genere. Quel giorno di aprile, in piena Goldene Operettenära, segnò l’ingresso nel panorama internazionale di compositori di operette di un nome noto per la Vienna di allora: Johann Strauss Jr., fino a quel momento apprezzato compositore di danze e valzer e direttore d’orchestra. Dopo aver assistito a Die Fledermaus, il maestro Offenbach sancì il successo di Strauss rivolgendosi a lui in questo modo: “Dovrebbe scrivere operette, Herr Strauss”.

Il principale ruolo maschile, il possidente Gabriel von Eisenstein, sarà interpretato dal tenore tedesco Christoph Strehl, ad alternarsi al suo fianco, nel ruolo di Rosalinde, il soprano Mihaela Marcu – particolarmente atteso il suo ritorno a Trieste, dopo il successo personale come Norina nel Don Pasquale di un anno fa – e Ana Petricevic. Nel ruolo di Adele ad avvicendarsi nelle repliche saranno invece Lina Johnson e Katharina Melnikova, mentre in quello di Ida, Simonetta Cavalli e Silvia Verzier; sul fronte maschile completano il cast Merto Sungu nella parte di Alfred, Zoltan Nagy in quella del dottor Falke, Horst Lamnek come Frank e il triestino Fulvio Falzarano come Frosch; il dotto Blind è interpetato da Andrea Binetti, nelle vesti maschili invece del Principe Orlofsky il contralto slovacco Daniela Baňasová.

Il Coro è affidato alla guida del Maestro Fulvio Fogliazza.

Die Fledermaus
Operetta in tre atti su libretto di Carl Haffner e Richard Genée da “Le Reveillon” di Henri Meilhac e Ludovic Halévy
Musica di Johann Strauss Jr.
Maestro Concertatore e Direttore Gianluigi Gelmetti
Regia Daniel Benoin
Scene Jean-Pierre La Porte
Costumi Nathalie Bérard-Benoin
Maestro del Coro Fulvio Fogliazza
Orchestra e Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

CAST
Gabriel von Eisenstein, possidente (tenore): Christoph Strehl
Rosalinde, sua moglie (soprano): Mihaela Marcu – Ana Petricevic
Alfred, suo maestro di canto (tenore): Merto Sungu
Adele, cameriera di Rosalinde (soprano): Lina Johnson – Katharina Melnikova
Ida, sua sorella e ballerina (soprano): Simonetta Cavalli – Silvia Verzier
Orlofsky, ricco principe russo (contralto): Daniela Baňasová.
dott. Falke, notaio (baritono): Zoltan Nagy
Frank, direttore delle carceri (basso): Horst Lamnek
Frosch, carceriere (recitato): Fulvio Falzarano
Blind, avvocato (tenore): Andrea Binetti
Invitati alla festa, servitori, ballerini

Calendario:
ven 10 giugno ore 20.30
sab 11 giugno ore 20.30
dom 12 giugno ore 16.00
mart 14 giugno ore 20.30
gio 16 giugno ore 20.30
sab 18 giugno ore 16.00

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...