Delegazione Ente Turismo Città di Pola a Trieste – Presente il Sindaco Filip Zoricic

JELKO YURESHA E BELINDA WRIGHT NEI RUOLI DI ROMEO E GIULIETTA

E BELINDA WRIGHT NEI RUOLI DI ROMEO E GIULIETTA

Importante delegazione dell’Ente per il Turismo della Città di
Martedì 22 marzo a Trieste. Presente anche il Sindaco Filip Zoricic

Visita alla mostra “Una vita per i balletto-Hommage à Jelko Yuresha” e presentazione di due grandi progetti culturali

Un’importante delegazione dell’Ente per il Turismo della Città di Pola – Turisticka zajednica Grada Pule sarà accolta a Trieste dall’Assessore alle Politiche della Cultura e del Turismo del Comune di Trieste Giorgio Rossi, martedì 22 marzo, per una visita guidata alla mostra “Una vita per i balletto-Hommage à Jelko Yuresha” a cura di Stefano Bianchi, Conservatore del Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” che ospita l’ nella sede di Palazzo Gopcevich (via Rossini 4), organizzata nel segno della collaborazione tra il Comune di Trieste, la Comunità Croata di Trieste-Hrvatska zajednica u Trstu unitamente al MUO, il Museo delle Arti e dell’Artigianato di Zagabria. All’evento sarà presente il Sindaco di Pola, Filip Zoricic.

Nell’ambito di tale collaborazione e per incentivare le relazioni tra gli operatori turistici italiani e croati, alle 11.30 nella Sala Bobi Blazen di Palazzo Gopcevich, verranno presentati due grandi progetti culturali, finanziati dall’Unione Europea, che coinvolgono l’Ente per il Turismo della Città di Pola, volti al recupero, e utilizzo a fini culturali di due antiche perle architettoniche della città. Il primo progetto, denominato “Pola, il sistema di fortificazione”, prevede la ristrutturazione delle aree espositive del Castello Veneziano e il collegamento tramite un ascensore delle stesse alle gallerie sotterranee (che si sviluppano su due livelli), creando così un nuovo, moderno e unico spazio espositivo che migliorerà notevolmente il servizio offerto ai visitatori e consentirà di riscoprire una località forse da troppo trascurata. I visitatori potranno anche godere di una grande mostra dedicata al sistema delle fortificazioni che comprenderà gli spazi espositivi del Museo al Castello e come pure gli spazi delle gallerie su entrambi i livelli.

“Collegare il patrimonio storico e le tecnologie moderne consente ai turisti di avvicinarsi e di conoscere il patrimonio culturale, cosa molto popolare nel resto del mondo che la Pro loco attua proprio tramite questo progetto” anticipa la direttrice dell’Ente per il turismo di Sanja Cinkopan Korotaj spiegando che l’obiettivo principale è proprio quello di aumentare le visite al Castello veneziano che, fino ad ora, considerata la scarsa accessibilità, è tra le attrazioni polesi meno vistate.
L’altro progetto riguarda la sistemazione del Piccolo teatro romano, ubicato nella zona retrostante dell’imponente Museo Archeologico Istriano, che a ristrutturazione avvenuta prevede un palcoscenico con un grande schermo video esterno e posti a sedere da 1.500 a 2.000 spettatori, destinato a un variegato pubblico composto dagli amanti dei concerti di musica di vario genere, delle proiezioni cinematografiche e quant’altro.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...