Cassa Integrazione Guadagni in deroga, la presentazione delle domande

La Guadagni in deroga è uno degli strumenti di sostegno economico attivati dal Decreto Legge “Cura Italia” a fronte dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Inoltre è stata definita a livello regionale l’intesa che disciplina la concessione del trattamento di cassa integrazione guadagni in deroga per il Friuli Venezia Giulia.

L’intervento di integrazione salariale può essere richiesto (in relazione a ciascuna unità produttiva o unità operativa sita sul territorio regionale) a seguito di sospensione a zero ore ovvero di riduzione dell’orario di verticale od orizzontale, per periodi, anche non continuativi, complessivamente non superiori a 9 settimane, dal 23 febbraio 2020 al 31 agosto 2020.

Sono interessati i datori di lavoro per i quali non trovino applicazione le tutele previste dalla vigente disciplina in materia di ammortizzatori sociali (CIGO, FIS o Fondi di solidarietà).

Per accedere alla CIG in deroga il datore di lavoro deve sottoscrivere un accordo sindacale (se occupa più di 5 dipendenti) ovvero rendere alle OO.SS. apposita informativa (se occupa fino a 5 dipendenti).

Possono beneficiare del trattamento i lavoratori dipendenti (operai, impiegati e quadri), gli apprendisti e i lavoratori intermittenti (anche se non in possesso del requisito di 90 giornate di anzianità aziendale) che non siano già titolari di pensione, in forza alla data del 23 febbraio 2020.

La domanda di CIG in deroga deve essere trasmessa, in via telematica, a decorrere dal 27 marzo 2020 attraverso il sistema ” Adeline”.

La domanda di CIG in deroga deve indicare come modalità di erogazione del trattamento il pagamento diretto da parte dell’INPS.

Alla domanda deve essere allegato l’accordo ovvero l’informativa, nonché la dichiarazione di avvenuto assolvimento dell’imposta di bollo (tranne alcuni casi di esclusione).

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...