Caro carburanti, Sut: Fedriga smentisca fake news su taglio accise

Massimiliano Fedriga ridente

Trieste, 12 aprile 2022 – “Dopo la proroga del taglio delle accise sui carburanti, voluta dal Governo a copertura dei giorni compresi tra il 22 aprile e il 2 maggio, in Friuli Venezia Giulia c’è ancora chi crede che la Regione abbia effettivamente ridotto le stesse, laddove si è trattato soltanto di una maggiorazione sullo già esistente”.

Lo dichiara il deputato M5S Luca Sut, Vicepresidente del gruppo dei pentastellati a Montecitorio, componente della X Commissione Attività produttive e membro del Comitato interno per la Transizione ecologica.

“Ben vengano le iniziative di sgravio alla spesa per il carburante nella nostra regione, ma a di un paio di settimane ancora non sentiamo il Governatore Fedriga o la sua Giunta smentire la fake news circolata in rete e sui giornali, secondo la quale ad operare un taglio sulle accise sarebbe stata anche la Regione FVG – prosegue.

“Come già sottolineato dai consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, parliamo di una delibera approvata di recente dalla Giunta, in cui si è andati a implementare di 8 centesimi il già esistente contributo per il di benzina, e di 6 centesimi quello per il gasolio, alzandolo dunque rispettivamente a 29 e 20 centesimi – chiosa il parlamentare M5S che osserva come “sul sito del Corriere, in un articolo del 28 marzo scorso, si sia parlato addirittura di un taglio di 30 centesimi, ad aggiungersi a quello governativo”.

“Da dove sia partita la fake non è dato saperlo, ma mi sembra evidente che nemmeno le giuste rimostranze di operatori del settore, come quella dell’ex rappresentante di categoria Faib Fvg Manuel Rizzi, siano riuscite a indurre la Regione a un doveroso chiarimento sulla notizia”.

“Ma tornando ai discorsi seri, al momento l’impennata dei costi del carburante è mitigata dall’intervento del Governo che ha approvato una prima proroga del taglio alle accise, così scese di 25 centesimi al litro grazie all’ utilizzo del sovragettito dell’Iva. Non escludiamo, se l’impennata non dovesse rientrare, di trovarci nella condizione di dover estendere ulteriormente la durata di questa norma straordinaria, necessaria a fronteggiare il caro-benzina – conclude Sut.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...