Barcolana, vince Robertissima III con Vascotto

Barcolana 2015 vele

Robertissima III”, barca di 72 piedi di Roberto Tommasini Grinover e Vasco Vascotto, ha vinto la 47/a edizione della di Trieste in un’ora, 48 minuti e 25 secondi (tempo ufficioso).
La partenza è stata data alle 12.30, orario posticipato per le condizioni del vento di Bora, che ieri aveva soffiato fino a 60 nodi. Alla regata, la più affollata d’Europa, hanno preso parte 1.681 iscritti di tutte le classi.

La Generale

P.
Gen.
P.
Cat.
P.Gen.
Croc.
P.Cat.
Croc.
Masc. Yacht Cat. Croc. Responsabile
Armatore
Club
1 1 16 ROBERTISSIMA III S TOMASINI ROBERTO
2 2 3 JENA NO BORDERS TEAM S BENUSSI FURIO
ZORZI MARCELLO
Y.C. HANNIBAL
3 3 85 PENDRAGON S ZAMBELLI ROBERTO
SOCIETA’ PENDRAGON LPD
L.N.I SEZ. VELA LA SPEZIA
4 4 17 ONBOARD ANYWAVE S CAYARD PAUL
FRANZO MASSIMO
5 5 62 VELIKI VIHARNIK S PUH DUSAN
TITAN METALI d.d
JK PIRAT
6 6 86 IDRUSA CALVI NETWORK S MONTEFUSCO PAOLO
MONTEFUSCO SAILING PROJECT S.R.L
CIRC VELA BRINDISI ASS SPORT DIL
7 1 12 UNIPOL 0 MICALLI ANDREA
ASD XTREME SAILING TEAM
Y C ADRIACO ASS SPORT DIL
8 7 69 TEMPUS FUGIT S FURLAN MARCO S.V.BARCOLA GRIGNANO ASSSPORTDIL
9 8 8 SHINING UMAG – UMAGO MAXI S DRASCIC VILIM & PAIC ZELJKO
PAIC ZELJKO
FIANDARA 1975 UMAGO
10 1 112 MOLO LONGO TUTTATRIESTE M KUJUNDZIC RAJKO
PAVLOVIC DANIEL BLUETEC D.O.O.
Y.C. PORTO PICCOLO
11 9 6 RIGONI DI ASIAGO – OURDREAM S DE LUCA MASSIMO
OURDREAM SSD SRL
YACHTING CLUB TORRI
12 2 1 1 103 SILENTE 0 Si PISCHIUTTA FABIO
PERTOLDI ENZO
SV COSULICH ASS VELICA SPORT DIL
13 10 115 ROSS S OREL JURE
MAXIMO SRL
J K JADRO
14 1 2 ILLYTECA 1 QUAIAT MARINO GDV LNI TRIESTE
15 2 1287 GENERALI 1 PODUNAVAC PETER
SAMO ZVAN
JD MARIBORCANKA
16 3 15 MOONSHINE 0 ZICCARELLI EDOARDO GDV LNI PESARO
17 11 32 KIWI S PESARESI PAOLO
PESARESI MARIO
S E F STAMURA ASS SPORT DIL
18 4 120 FANATIC 0 PERESSON ALEX
PERESSON PIERLUIGI
YACHT CLUB LIGNANO ASS SPORT DIL

IL COMUNICATO UFFICIALE

1 ora, 18 minuti e 25 secondi ci sono voluti a Robertissima III per vincere la 47esima edizione della Barcolana. Super partenza per la coppia composta da Roberto Tomasini Grinover (armatore) e Vasco Vascotto (tattico) che al colpo di cannone issa tempestivamente il gennaker e prende il comando della regata. Niente ha potuto contro una Robertissima così Jena No borders Team di Mitja Kosmina e Furio Benussi che parte male e ci mette tanto per issare il gennaker e mettersi in assetto.

Nonostante un sabato con condizioni meteo proibitive con raffiche anche fino a 80 nodi, gli organizzatori hanno saputo gestire la Bora e, spostando di due ore la partenza della regata, hanno fatto si che la grande festa della vela si compisse.

Dichiarazione a caldo dei protagonisti:

Roberto Tomasini Grinover (armatore) – “Emozione unica! Grande vittoria! Settimana magnifica, in mezzo agli amici. Penso che vincere quest’ultima regata (il prossimo anno verrà varato un nuovo scafo) è un regalo che abbiamo fatto a questa barca che se lo merita”.

Vasco Vascotto (tattico) – “La Barcolana è la festa di tutti. Noi siamo contenti di aver vinto e in questa maniera, senza fortuna. Abbiamo fatto una bella regata e i nostri ragazzi hanno manovrato benissimo. Ora voglio godermi questo momento con i miei amici”.

Federico Michetti (team manager) – “Sognavo da bambino di vincere la Barcolana. Finalmente ce l’ho fatta! Vincere la regata con più barche al mondo, alla nostra ultima regata con questa barca è meraviglioso. Voglio godermi questa vittoria!”.

Stefano Spangaro (stratega) – “Sono felice di aver vinto oggi. La mia più bella vittoria qui alla Barcolana. Con i miei amici, con Vasco, Roberto. Sono felicissimo”.

Cico Rapetti (albero) – “La mia prima vittoria alla Barcolana dopo i 50 anni (compiuti ieri). Regata bellissima. Ho tanti amici-velisti triestini. Abbiamo fatto una bella regata e vinto meritatamente”.

FOTO Archivio Barcolana / Studio Borlenghi

barcolana_006

barcolana_005

barcolana_004

barcolana_003

barcolana_002

barcolana_008

barcolana_007

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...