Alpinisti triestini sui vulcani cileni

I tre soci partiti lo scorso 30 agosto per un’avventura scialpinistica sulle pendici dei vulcani cileni per celebrare il 90esimo anniversario dalla fondazione del gruppo GARS (Gruppo Alpinisti, Rocciatori, Sciatori) della Società Alpina delle Giulie – Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano mettono a segno i primi colpi.
Assecondati dalla benevolenza del meteo, baciati dal sole e da un paio d’ore di calma di vento sotto la cima Raimondo “Duretto” Durin, Paolo “Fossile” Pezzolato e Angelo “Zagolo” Zagolin hanno infatti salito il vulcano Antuco (2.979 m).
Gli ultimi duecento metri di dislivello purtroppo non si sono rivelati sciabili ma si è dovuto ricorrere ai ramponi per procedere anche frantumando i denti ghiacciati formatisi con il vento.
I nostri sono stati premiati da uno spettacolare panorama sulla Laguna del Laja e sul Nevados de Chillan al momento in “trabajo” che faceva mostra di un gran bel pennacchio.
Tra i commenti pervenuti a discesa conclusa: “la parte sciistica della discesa era come il panorama: firn perfetto!” a buoni intenditori…
I tre hanno poi salito il Volcan Lonquimay (2.865 m), anche in quest’occasione le condizioni meteo sono state perfette, con totale assenza di vento. Gli sci sono stati lasciati a quota 2250 per continuare la salita con i ramponi. Una coltre di ghiaccio ricopre infatti le cime delle montagne più alte perché la settimana scorsa si sono avute forti piogge, fino a 3.000 m, e il vento che soffiava dal Pacifico ha poi completato l’opera.

L’avventura continua…

Euroland, il bazar tutto triestino! Segui la pagina facebook e metti un like, per non perdere le offerte e le news!

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *