Alma pallacanestro Trieste, quarto posto al torneo Città di Sassari trofeo Mimì Anselmi

Jamarr Sanders in penetrazione - foto Luigi Canu Ciamillo Castoria

Jamarr Sanders in – foto Luigi Canu Ciamillo Castoria

Quarto posto conclusivo per l’ Trieste al Torneo “Città di Sassari – Trofeo Mimì Anselmi”: i biancorossi cedono di cinque lunghezze contro la Hertz Dinamo Academy, dando molto spazio ai giovani e distribuendo in maniera salomonica il minutaggio, in vista dell’esordio in campionato della prossima settimana. Trieste in campo con le assenze che hanno caratterizzato questa trasferta sarda (Da Ros, Peric, Walker e Wright), mentre il team cagliaritano è al completo a livello di formazione.

Coach Dalmasson sceglie Fernandez, Sanders, Strautins, Janelidze e Mosley come quintetto base, mentre Paolini si affida a Miles, Rullo, Bucarelli, Allegretti e Johnson: proprio l’americano Miles segna due canestri in pochi secondi, ma Sanders colpisce per due volte dal perimetro (6 – 7). Quando Fernandez alza un pallone in volo, è ora di planare per Mosley (5/6 da due, 4 rimbalzi e 3 falli subiti), che schiaccia il 9 – 9, imitato però poco dopo da Johnson: Cagliari è sveglia e si porta sul +5, ma Mosley e Sanders tengono a contatto l’Alma (16 – 14 a 4’03’’, time out Dinamo Academy). Gli isolani sono precisi nel tiro pesante e rimangono sempre in vantaggio, arrivando anche a +10 con due liberi di Ebeling, e terminando il primo quarto avanti di sei.

Cagliari riapre il secondo quarto con le triple di Johnson e Allegretti (4/5 da due, 3/4 nelle triple, 2/2 ai liberi), ma Strautins dà ossigeno all’Alma con un paio di canestri: Fernandez segna un tiro pesante dall’angolo e dimezza lo scarto (36 – 31 a 5’02’’ dall’intervallo lungo) poi è Mosley, con un appoggio e una schiacciata, a costringere Cagliari a chiamare sospensione. Janelidze e la tripla di Schina propiziano il pareggio a quota 40, poi i guizzi di Miles e un gioco da tre punti di Bucarelli creano un break di 10 – 0 e gli isolani vanno al riposo lungo sul +8.

Nella ripresa, Allegretti mostra la sua mano morbidissima e, insieme a Johnson, porta Cagliari sul 57 – 49: Cavaliero non molla con la sua leadership, ma a 5’54’’ dalla terza sirena Strautins commette il quarto fallo e deve uscire. I ritmi offensivi diminuiscono, cosiccome le percentuali: Cittadini infila un bel semigancio in corsa (59 – 53), capitan Coronica sfrutta al meglio gli spazi e produce quattro punti e un recupero, con l’Alma sotto 65 – 58 a 2’45’’ dalla fine del terzo periodo. I giovani Deangeli e Schina non demeritano e, al trentesimo, siamo sul 68 – 63 per la Dinamo Academy.

A inizio ultimo quarto è Cittadini il protagonista in attacco per Trieste: il lungo di Dalmasson (che tiene a riposo praticamente tutti i titolari) porta i biancorossi sul 68 – 67 dopo due minuti e mezzo e si rende anche utile in difesa con le sue braccia lunghe. Bucarelli ed Ebeling piazzano realizzazioni fondamentali per la Dinamo Academy, che regge l’impatto dell’Alma: 75 – 70 per gli isolani. Miles (6/14 dal campo, 5/6 ai liberi, 8 rimbalzi, 6 falli subiti) e Picarelli tengono in vantaggio Cagliari, l’Alma ci mette tutta la volontà con i giovani e Cittadini ma a vincere sono i ragazzi di Paolini, che conquistano quindi il terzo posto finale al “Città di Sassari”.

CAGLIARI DINAMO ACADEMY – TRIESTE 79 – 74

Hertz Cagliari Dinamo Academy: Carboni, Miles 17, Allegretti 19, Rullo 8, Gallizzi, Ebeling 6, Rovatti ne, Matrone ne, Bucarelli 10, Johnson 14, Picarelli 5. All. Paolini
Alma Trieste: Coronica 4, Fernandez 5, Schina 5, Strautins 11, Deangeli, Janelidze 4, Cavaliero 9, Sanders 15, Knox 4, Mosley 11, Cittadini 6. All. Dalmasson

Parziali: 28-22; 50-42; 68 – 63
Arbitri: Morassutti, Rudellat e Sabetta

Nella foto: Jamarr Sanders in penetrazione (foto Luigi Canu – Ciamillo/Castoria)

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...