Alla scoperta dei rapaci notturni sotto il cielo stellato d’agosto

Allocco-degli-Urali-Foto-Fulvio-Genero

In programma anche l’ dei corpi celesti e dei pianeti
Notti in Riserva tra stelle e rapaci notturni
Il 6, 11 e 20 agosto la Riserva di Cornino organizza 3 appuntamenti da non perdere
La Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino, nel Comune di nel , propone un affascinante viaggio alla scoperta dei rapaci notturni sotto il cielo stellato d’agosto. Tre serate (6, 11 e 20 agosto) per familiarizzare con i rapaci e osservare, grazie all’aiuto degli esperti, i corpi celesti. Si comincerà sabato 6 agosto, alle 19.45, con l’evento “Una notte in Riserva”, che si aprirà con l’inaugurazione della mostra “Gufi e civette, predatori della notte”, un’esposizione dedicata ai rapaci notturni per comprendere meglio la loro biologia e le loro abitudini. Dopo il saluto delle autorità sarà possibile effettuare una visita guidata alla mostra. «L’esposizione – spiega Ylenia Cristofoli, presidente della cooperativa Pavees, che gestisce la riserva – è dedicata ai gufi e alle civette. Descrive il loro aspetto, i comportamenti e le loro abitudini mostra il perfetto adattamento che ha permesso a questi rapaci norturni di diventare i “padroni della notte”. Ci saranno 12 grandi pannelli didattici e una postazione interattiva con la possibilità di ascoltare i versi delle diverse specie». Alle 21.30, invece, ci sarà una conferenza sui rapaci notturni a cura di Fulvio Genero, direttore scientifico della riserva. Genero spiegherà quali specie sono presenti in Friuli Venezia Giulia e con quale distribuzione e consistenza. Si parlerà anche delle attività di monitoraggio e delle ricerche effettuate in vari ambienti per capire dove vivono e l’andamento delle popolazioni, fino alla sensazionale scoperta dell’allocco degli Urali, presente, in Italia, esclusivamente sui monti della nostra regione. «Gufi e civette – precisa Genero – sono che si muovono quasi esclusivamente durante la notte, difficilissimi da osservare. Ci obbligano a utilizzare espedienti e tecniche particolari per scovarli. Nelle aree coltivate e urbanizzate stanno diminuendo rapidamente. Specie un tempo comuni come il barbagianni, la civetta e il gufo comune risentono del massiccio utilizzo di fitofarmaci e della scarsità di cavità adatte alla nidificazione». Giovedì 11 agosto, invece, alle 20.45, sarà proposto, in collaborazione con l’associazione Calma, l’evento “Sotto le stelle della riserva”. Sarà possibile partecipare a un percorso guidato alla scoperta dei pianeti e dell’universo. Ci saranno 3 postazioni con telescopi per l’osservazione diretta delle stelle e dei pianeti e una postazione con laser. Il 20 agosto, alle 20, secondo appuntamento con l’evento “Una notte in riserva”. La serata inizierà con una visita guidata alla mostra dedicata ai gufi e alle civette. Alle 20.45 ci sarà una conferenza e, alle 21.30, spazio all’iniziativa “Sos rapaci”, a cura del Centro di recupero fauna selvatica del Wwf mantovano. Per informazioni 0427-808526 oppure scrivere a centrovisite@riservacornino.it. Le serate sono a pagamento (5 euro) e con prenotazione obbligatoria.

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...