Al via il 4 luglio TriesteLovesJazz, undicesima edizione

Mudcats Trio Compact TriesteLovesJazz

Si apre martedì 4 luglio l’undicesima edizione di .
Inaugura la nuova location del Bastione Rotondo del Castello di San Giusto.
Due set previsti (a ingresso libero) a partire dalle ore 21: Trio in Motion e The Dixiers.

Il Festival, organizzato da Casa della Musica / Scuola di Musica 55 e dal Comune di Trieste – Assessorato alla Cultura, si inserisce nelle attività di Trieste Estate.

Trieste, 3 luglio 2017. – Inaugura con una nuova location – quella del Bastione Rotondo del Castello di San Giusto – l’undicesima edizione di TriesteLovesJazz, come sempre organizzato e proposto da Casa della Musica e dal Comune di Trieste – Assessorato alla Cultura, all’interno del fitto calendario di Trieste Estate.
La prima su diciotto serate tra il 4 luglio e il 13 agosto con ben ottanta artisti e una trentina di concerti, caratterizzati dall’alto profilo qualitativo delle proposte, dalla vocazione internazionale, dalla valorizzazione di nuove promesse e dalla consueta attenzione ai talenti del territorio.

Esordisce il Trio in Motion, composto da Pietro Ricci alla batteria, Riccardo Morpurgo al pianoforte e Giovanni Maier al contrabbasso. I tre artisti, di livello e fama internazionali, si riuniscono nel nome di Paul Motian e accostano le loro capacità interpretative e improvvisative e la grande sensibilità umana omaggiando il grande batterista, compositore e artista americano, che con le sue performance accanto ai più grandi ha scritto una parte importante della storia del americano.
A seguire, The Dixiers 8644, per concludere in festa la serata con Domenico Lobuono al banjo, Mario Cogno al basso, Giuliano Tull al sax, Marco Kappel al trombone e Luca Baucer alla batteria. The Dixiers 8644 sono specializzati nel jazz tradizionale e in particolare nel Dixieland degli anni Venti. Il gruppo estende spesso il suo repertorio anche ai periodi precedenti (New Orleans ante 1917) e fine Ottocento (Ragtime e Cakewalk). Ne risulta un affresco musicale di quella stagione d’oro a cavallo tra Liberty e Art Decò che ha lasciato una traccia indelebile nella cultura contemporanea.

Ancora due appuntamenti attesi il 5 luglio, sempre al bastione Rotondo e a ingresso libero: Herbie & the Mudcats con la partecipazione di Franco Toro – una serata da veri “mattatori” del palcoscenico – e Ishi no Hoden, progetto ideato e voluto dalla giovane compositrice e batterista triestina Camilla Collet, ispirato alle musiche del Giappone.

Il Festival TriesteLovesJazz si svolge con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Trieste Trasporti, Unicredit; con il sostegno di Tripmare S.p.A. (Trieste), BCC Credito Cooperativo, Supermercati Zazzeron (Trieste), Pecar Piano Center (Gorizia), Grand Hotel Duchi d’Aosta (Trieste), Residence Sara (Trieste), Mascalzone Latino (Trieste).

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...