Al Kinemax “Viscera” di Liam Scarlett, “Pomeriggio di un fauno” di Jerome Robbins,”Passo a due di Čajkovskij” di George Balanchine e “Carmen” di Carlos Acosta

Viscera

Opera al cinema. Stagione 2015-16
Kinemax di Monfalcone
5 ottobre 2015 – 27 giugno 2016

Giovedì 12 novembre appuntamento con la grande danza dalla Royal Opera House di Londra
Al Kinemax di Monfalcone, con inizio alle 21.15 quattro balletti di grande fascino:
“Viscera” di Liam Scarlett, “Pomeriggio di un fauno” di Jerome Robbins,”Passo a due di Čajkovskij” di George Balanchine e “Carmen” di Carlos Acosta.

Kinemax di Monfalcone, dopo l’ottimo riscontro del primo appuntamento con “Le nozze di Figaro”, prosegue con la stagione di opera e balletti.
Il secondo appuntamento è atteso per giovedì 12 novembre, alle 20.15, con una serata interamente dedicata alla danza che non può che incuriosire esperti e neofiti della disciplina: ben quattro i balletti che vengono proposti (per una durata complessiva di circa tre ore, compresi gli intervalli). A restituire la potenza interpretativa delle musiche e delle coreografia sono il corpo di ballo e l’orchestra della Royal Opera House di Londra, da dove la diretta viene trasmessa. I quattro lavori sono “Viscera” di Liam Scarlett, “Pomeriggio di un fauno” di Jerome Robbins,”Passo a due di Čajkovskij” di George Balanchine e “Carmen” di Carlos Acosta.

“Viscera” ha rappresentato il debutto coreografico dell’artista in sede del Royal Ballet, Liam Scarlett al Miami City Ballet nel 2012.
Il balletto è costruito sul primo concerto per pianoforte del compositore americano contemporaneo Lowell Liebermann: il cuore del dell’opera è un tormentato passo a due, ma diverse sono le sezioni dal ritmo intenso, per la bravura di 14 ballerini. Scarlett sarà l’autore di “Frankenstein”, il suo primo spettacolo lungo, in scena sul palco della Royal Opera House il prossimo maggio 2016.

Jerome Robbins ha creato il suo “Pomeriggio di un fauno” nel 1953, all’inizio della sua carriera. È stato ispirato non solo dalla musica di Debussy e dalla scandalosa coreografia di Nijinsky del 1912, ma anche dalle prove dei ballerini intorno a lui: un giovane che fa stretching nel sole; due ballerini al lavoro su un passo a due, che appaiono inconsapevoli della propria eco sensuale.

Il “Passo a due di Tchaikovsky” di George Balanchine è nato nel 1960, per mettere in mostra il virtuosismo dei due primi ballerini del New York City Ballet, Violette Verdy e Conrad Ludlow. La musica che scelse era un frammento appena riscoperto de “Il Lago dei Cigni”. Balanchine segue la struttura del passo a due classico: dapprima l’uomo e la donna ballano insieme, poi ognuno dei due ha un proprio momento di assolo e alla fine i due danzano di nuovo insieme in un’affascinante coda.

Più famoso e impegnativo dei titoli in programma è “Carmen”, l’opera di Bizet adattata sulla novella di Prosper Mérimée che racconta la vicenda di una bellissima zingara di nome Carmen che viene pugnalata a morte dal suo amante, Don José. Carlos Acosta, Primo Guest Artist del Royal Ballet, uno dei ballerini più famosi al mondo, presenta il suo adattamento della storia di Bizet e Mérimée. Nella nuova versione del Royal Ballet, la storia è universale e senza tempo. Passione, gelosia e destino si mostrano nudi in un allestimento essenziale e potente.

Gli abbonamenti e i biglietti alla stagione operistica 2015-16 si possono sottoscrivere alle casse del Kinemax di Monfalcone (via Grado 54, tel. 0481 712020, www.kinemax.it) e sono possibili le prenotazioni (anche on line) dei posti per i singoli spettacoli.

BIGLIETTI E ABBONAMENTI: biglietto singolo intero: 12 euro; biglietto singolo ridotto: 10 euro; abbonamento a 6 opere: 54 euro; abbonamento a tutti gli spettacoli: 90 euro.

Euroland, il bazar tutto triestino! Segui la pagina facebook e metti un like, per non perdere le offerte e le news!

Almanacco News

You may also like...