Agricoltura FVG, scatta indennizzo per danni da cimice asiatica

Con legge nazionale di bilancio n. 160/2019 sono stati messi a disposizione fondi per fronteggiare i causati alle colture agrarie nell’anno 2019 dalla marmorata asiatica.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 140 del 3 giugno 2020 è stato quindi pubblicato il Decreto Mipaaf 13/03/2020 di dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi (infestazione da cimice asiatica) verificatisi nei territori della Regione Friuli Venezia Giulia nell’anno 2019.

Hanno titolo all’aiuto previsto dal Decreto Mipaaf n. 4502 del 29 aprile 2020 le aziende agricole che abbiano subito danni da infestazione di cimice marmorata asiatica (Halyomorpha halys) superiori al 30% della produzione lorda vendibile aziendale (PLV) riferita all’anno 2019 rispetto alla PLV media dei 3 anni precedenti o dei 5 precedenti, escludendo il valore più basso e quello più elevato. Trattandosi di danni alle produzioni vegetali sono esclusi dal calcolo dell’incidenza del danno le produzioni derivanti da trasformazioni aziendali (produzioni zootecniche, vinicole, agriturismi, fattorie didattiche, ecc.).
Non hanno diritto agli aiuti le imprese diverse dalle PMI di cui all’art. 2, par. 2) del Regolamento (UE) n. 702/2014, le imprese destinatarie di ordini di recupero pendenti (art. 1 , par. 5 del Regolamento (UE) n. 702/2014) e imprese in difficoltà come definite dall’art. 2, par. 1, p. (14) del Regolamento (UE) n. 702/2014.

Le aziende che intendono presentare domanda di aiuto non devono aver sottoscritto polizze assicurative agevolate a copertura dei danni causati da cimice asiatica.

Entro il termine perentorio di 45 giorni dalla data del 3 giugno 2020 (18 luglio 2020) le aziende possono presentare al Servizio sviluppo comparto agricolo di Udine, via Sabbadini n. 31 le domande di aiuto; le medesime vanno inviate via PEC al seguente indirizzo sviluppoagricolo@certregione..it.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...