A Trieste in arrivo il Bike Sharing (biciclette condivise)

Il Comune di Trieste promuove un servizio di biciclette pubbliche condivise (in inglese bike sharing) sul proprio territorio comunale. Il servizio consiste nella messa a disposizione di una serie di biciclette, dislocate in diversi punti della città in appositi ciclostalli raggruppati in ciclostazioni, a disposizione degli utenti per brevi spostamenti all’interno della città o di un’area.

Gli obiettivi perseguiti dall’attivazione del servizio sono molteplici: l’utilizzo di un mezzo non inquinante per una mobilità sostenibile consente di ridurre il traffico automobilistico privato ed allo stesso modo aumenta l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici (autobus, tram ecc.), offrendo una modalità di trasporto integrativo per quel tratto di percorso che separa la fermata del mezzo pubblico alla destinazione finale dell’utente. Inoltre la bici offre una modalità di trasporto alternativa per i viaggi di prossimità.

L’intervento mira a migliorare la fruibilità della città in generale, incentivando l’utilizzo di un mezzo ancora poco usato nel Comune. Inoltre influisce sulla qualità della vita, promuovendo anche uno stile di vita sano.

Come già avviene in molte altre città italiane ed europee, un servizio di biciclette pubbliche condivise è uno degli strumenti a disposizione dei Comuni per ridurre i problemi derivanti dalla congestione stradale ed il conseguente inquinamento (atmosferico, acustico ecc.).

In particolare il progetto prevede la realizzazione di un sistema di n. 11 ciclostazioni, denominato “Triestinbike”, dislocate in diversi siti nevralgici della città di Trieste per la cui esatta ripartizione si rimanda all’art. 3.

Il suddetto sistema fa parte di una più ampia maglia di ciclostazioni dislocate in diversi punti strategici della città (in totale 21 ciclostazioni), che pur nella loro piena autonomia andrebbero a garantire un sistema complesso e perfettamente integrato con le peculiarità del territorio comunale, garantendo la fruibilità del territorio comunale in bicicletta, da parte del turista che del cittadino, privilegiando i punti d’interesse storico-culturale e paesaggistico. connettendo poli della formazione, dei servizi e del tempo libero.

descrizione intervento costo complessivo intervento cofinanziamento finanziamento del comune
Bike Sharing – Triestinbike Euro 504.494,67 Euro 353.146,27 Euro 151.348,40

Allo stato attuale il Comune di Trieste ha ottenuto dei finanziamenti previsti nell’ambito dei programmi PISUS (Piani Integrati di Sviluppo Urbano Sostenibile) e fra di essi vi è un intervento dedicato espressamente al bike sharing. L’offerta di servizio realizzabile con il predetto finanziamento al momento è in grado di soddisfare l’attuale potenziale domanda relativa al bike sharing. Il Comune di Trieste ha, pertanto, valutato di rimodulare il progetto con un’iniziativa rientrante nella promozione della mobilità ciclistica e nella realizzazione degli interventi finalizzati al miglioramento della qualità dell’aria nelle aree urbane e quindi di destinare le risorse dell’intervento Bike sharing – Triestinbike ad un nuovo intervento relativo alla realizzazione di un itinerario ciclabile lungo l’asse di collegamento del rione San Giovanni con le Rive. Il nuovo intervento è denominato “Itinerario ciclabile tra Piazza Volontari Giuliani e via delle Torri”.

Euroland, il bazar tutto triestino! Segui la pagina facebook e metti un like, per non perdere le offerte e le news!

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *