A Miramare proiezione del film su Massimiliano e il Messico

Una lunga storia unisce il Messico agli e ha per protagonista il . La storia si dipana dal regno di Carlo V ai suoi successori e giunge fino all’esperienza di Ferdinando d’Asburgo. A , Napoleone III propose a la corona del Messico e, dal Castello che l’arciduca aveva fatto costruire per sé e la consorte, partì per il nuovo mondo Il 14 aprile 1864. In Messico, fu fucilato all’età di soli trentaquattro anni. Si chiude così, definitivamente, l’epoca degli imperi europei in America.

Sabato 16 e domenica 17 novembre, nell’ambito del 34° Festival del Cinema Latino-americano di Trieste (che si svolge dal 9-17 novembre), nella Sala Rosa dei Venti del Castello di Miramare sarà proiettato il Maximiliano de México – Sueños de poder di Franz Leopold Schmeizer (Messico/Austria, 2014). L’iniziativa, inserita nel novero delle diverse proposte pensate dagli organizzatori del Festival per permettere al pubblico di scoprire e approfondire temi legati alle culture dell’America Latina e, in particolare del Messico, a Miramare sarà parte del percorso museale e avverrà in loop, ovvero ininterrottamente per permettere a tutti di apprezzarne il soggetto. La visione del è compresa nel prezzo del biglietto d’ingresso al Castello. Chi si presenta alle casse con un biglietto del Festival del Cinema Latino-americano o con la tessera dell’APCLAI, ha diritto a uno sconto del 50% sull’acquisto del biglietto.

“Maximiliano de México – Sueños de poder” è una docufiction che ripercorre la vita di Massimiliano d’Asburgo in diversi momenti della sua vita in Messico, Francia e Austria e le meno note sfaccettature del suo carattere. L’ambizione di Massimiliano, trasformatasi in tragedia, è narrata in questo lavoro, ripreso in location in Europa e in Messico, tra le quali spiccano il Palazzo Imperiale di Hofburg a Vienna, il Castello di Miramare a Trieste, il Museo Nazionale di Storia Castello di Chapultepec e negli stati di Puebla, Querétaro, Veracruz e Morelos. L’opera cinematografica lega idealmente il Paese latino-americano al Castello e all’APCLAI, Associazione per la Promozione della Cultura Latino-americana in Italia. Il film è stato sottotitolato in italiano dall’APCLAI.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...