Il 10 settembre di 121 anni fa assassinata Elisabetta d’Austria

10 settembre 1898

La sessantenne imperatrice Elisabetta, in viaggio a Ginevra, Svizzera sotto le mentite spoglie di “Contessa di Hohenems”, ha soggiornato all’Hotel Beau-Rivage.

Nel primo pomeriggio di quel, l’imperatrice Elisabetta e la Contessa Irma Sztáray hanno camminato lungo il lungomare per prendere la nave a vapore Genève.

Un anarchico, Luigi Luccheni, si avvicina alle due signore e si avventa contro Elisabeth prima di scappare.

L’Imperatrice è crollata.

Rimessasi in piedi, ha continuato a camminare assieme a Irma per circa 100 metri fino alla passerella e sono salite sulla nave.

Elisabeth perse quindi conoscenza e crollò.
La Contessa Sztáray ha chiesto aiuto e ha informato il capitano della vera identità della sua compagna di viaggio.

Il capitano ha consigliato alla Contessa di scendere e di portare l’Imperatrice al suo hotel.
La nave è tornata al porto e Elisabeth è stata portata sul ponte superiore.

La Contessa Sztáray ha aperto l’abito di Elisabeth e ha tagliato i lacci del corsetto per permettere all’Imperatrice di respirare.
Elisabeth si è ripresa un po’ e la Sztaray le ha chiesto se aveva dolore. L’Imperatrice rispose: “No – cosa è successo?” e poi ha perso di nuovo conoscenza.

L’Imperatrice è stata portata all’Hotel Beau-Rivage ed è stata dichiarata morta alle 2:40

La Contessa Sztaray ha chiuso gli occhi dell’imperatrice Elisabetta.

Almanacco News

You may also like...