Temperatura attuale: 7...........Temp. minima: 4...........Temp. massima: 8...........Umidità: 93%Molto umido ...........Vento direzione: ...........Vento intensità: - ...........Pressione: 1019 hPa

Un racconto semiserio sull’emigrazione da Il Gruppo Teatrale per il Dialetto

Il Gruppo Teatrale per il Dialetto
diretto da Gianfranco Saletta
presenta
“LA VALISA DE CARTON”
racconto semiserio sull’emigrazione
DOMENICA 19 FEBBRAIO – TEATRO VERDI DI MÚGGIA ORE 17:00

Il Gruppo Teatrale per il Dialetto

tratto da testi di Lino Carpinteri e Mariano Faraguna adattati e aggiornati da Giorgio Amodeo
musiche eseguite dal vivo dal maestro Carlo Moser
con Giorgio Amodeo, Mariella Terragni e Riccardo Beltrame, Liliana Decaneva e Federica Zoldan.

Con la consolidata formula dello spettacolo a leggìo che viene riproposto da ormai più di dieci anni in tutta la regione sempre con risultati lusinghieri, si vuole prendere in esame, nel consueto tono ironico e scherzoso, ma mai offensivo, il fenomeno dell’emigrazione, che un tempo riguardava il nostro territorio per il grande numero di giovani che abbandonavano i nostri paesi e ora invece è salito alla ribalta delle cronache per la necessità di dare accoglienza a tanti migranti.
Nello spettacolo, partendo dai fatti storici che hanno portato agli spostamenti delle popolazioni fino ad arrivare ai giorni nostri, si coglierà l’occasione per fare piccole annotazioni sull’etimologia di alcuni termini del nostro dialetto, intervallandoli con i briosi ritornelli delle canzoni popolari e alcune simpatiche “Serbidiole”, le poesie del Noneto: non potranno ovviamente mancare alcune esilaranti Maldobrie a tema tratte dal formidabile repertorio teatrale di Carpinteri & Faraguna.

Il Gruppo teatrale per il dialetto, diretto da Gianfranco Saletta, si è da anni specializzato nel recupero e nella valorizzazione delle tradizioni culturali e dei testi degli autori dialettali, allestendo in ogni stagione degli spettacoli che ottengono sempre grandi riconoscimenti, anche nelle rappresentazioni eseguite al fuori del territorio regionale.
Questa produzione è appositamente allestita per essere rappresentata anche in spazi non teatrali e continua una lunga serie di allestimenti, più volte ripresi e replicati negli anni, iniziati con “Prosit” (2004), “Xe più giorni che luganighe” (2006), “Amor no xe brodo de fasoi” (2007) e proseguiti con “La strada ferata” (2008), “Bordesando bordesando” (2009),“Se no i xe mati no li volemo” (2010), “El carigo de cope” (2011), “Ma cos’è questa crisi” (2012) , “L’anima del commercio (2013).

Apertura biglietteria ore 16
Per informazioni: 3408680285

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *