Circolo del Jazz Thelonious, arriva il duo Rob Mazurek e Gabriele Mitelli

Mazurek

Martedì 21 maggio alle ore 21.00 presso il Knulp di via della Madonna del mare 7/a a Trieste, ultimo concerto della stagione 2018/2019 del Circolo del Jazz Thelonious. Sarà ospite il duo
Rob MAZUREK – tromba, elettronica, voce
Gabriele MITELLI – cornetta, sax, elettronica, voce

“Uomo copertina” di Wire in agosto 2013, miglior musicista internazionale dell’anno, secondo il Top Jazz 2012, ROB MAZUREK è, in questo momento, uno dei musicisti più apprezzati e stimati del jazz moderno mondiale, nonché una figura chiave della musica contemporanea.

A sentirlo suonare oggi sembra quasi impossibile, ma Rob Mazurek (nato a Jersey City nel 1966) è cresciuto a suon di hard bop. Nei suoi primi dischi lo si può ad esempio ascoltare al fianco di Eric Alexander. Il punto di svolta, nel 1996, fu la creazione nella città in cui si era trasferito sin da giovanissimo del Chicago Underground: un appuntamento fisso in stile jam session che presto attirò musicisti destinati a riunirsi nella Chicago Underground Orchestra, poi trasformatasi nel flessibile organico del Chicago Underground Collective. Coinvolgendo artisti che ruotano attorno alla chicagoana AACM, Mazurek sconfina così ben al di là della frontiera del mainstream. Trasferitosi in Brasile, Mazurek ha creato poi, con lo stesso spirito, i São Paulo Underground. Proiettati immediatamente sulla scena internazionale con la loro affascinante miscela di ‘rumori cosmici’, ritmi brasiliani, particelle di rock e free jazz, i São Paulo Underground si sono ibridati coi musicisti del giro chicagoano di Mazurek, creando una musica sciamanica, un policromo affresco di manipolazioni sonore dalle tinte tribali. Ha militato negli Isotope 217 e collaborato con Gastr del Sol, Tortoise, Stereolab, Calexico, guidando poi uno straordinario quintetto, il trio Starlicker e la travolgente Exploding Star Orchestra, e Black Cube SP. Capace di muoversi in una dimensione interdisciplinare, il trombettista e cornettista statunitense riesce oggi, più di chiunque altro, a traghettare il verbo jazzistico nel mondo più avanzato della ricerca sonora, avventurandosi al di là del linguaggio tradizionale e imponendosi come uno dei più interessanti compositori e improvvisatori della sua generazione.

GABRIELE MITELLI, classe 1988, in pochi anni si è guadagnato un posto di primo piano nel panorama del jazz italiano. Prima di vincere nel 2017 il premio come “Miglior Nuovo Talento” per la storica rivista Musica Jazz, Mitelli ha intrapreso un percorso atipico, che lo ha portato a confrontarsi da subito con i musicisti più avventurosi in circolazione (in duo con Pasquale Mirra e nel gruppo Multikulti di Cristiano Calcagnile, tra gli altri), per approdare poi a importanti collaborazioni internazionali con musicisti del calibro di Rob Mazurek e Ken Vandermark, solo per citarne un paio. Curiosità e talento, capacità di ascolto e gusto per la sperimentazione, oltre ad una bella voce strumentale, gli hanno permesso di coniugare esperienze e ispirazioni eterogenee, spesso agli antipodi, pur rimanendo coerente con una visione musicale votata alla massima creatività, in cui i contorni stilistici sono sempre al servizio di un’espressione personale sincera, senza compromessi. In questo nuovo quartetto Mitelli è accompagnato da Alexander Hawkins, John Edwards e Mark Sanders – esponenti di spicco della nuova scena jazz britannica – che insieme portano un bagaglio di esperienze di livello assoluto, con collaborazioni che vanno da Wadada Leo Smith a Evan Parker, da Anthony Braxton a Mulatu Astatke, da Peter Brötzmann a Roscoe Mitchell e mille altri.

Info e prenotazioni: + 39 320 0480460 / thelonious.trieste@gmail.com

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...