Cern: che cosa dopo Higgs? Al Miela

Cern

Teatro Miela mercoledì 20 marzo 2019 – ore 18:00

grandi scoperte e realtà sfuggenti nelle riflessioni dei fisici delle particelle
con Marina Cobal

Da dieci anni nel mega-acceleratore LHC del CERN fasci di protoni si scontrano alla velocità della luce per strappare nuovi segreti alla materia. Il momento di gloria arrivò nel 2012 con l’identificazione del fantomatico bosone di Higgs, responsabile della massa delle particelle subatomiche. Ma lungo i 27 chilometri dell’anello che corre a 100 metri di profondità a cavallo del confine tra Francia e Svizzera non si è trovata traccia di quelle particelle supersimmetriche e di quei componenti della materia oscura ipotizzati dai fisici teorici. Tanto che oggi si parla di un nuovo super-anello di 100 chilometri da realizzare entro il 2040. Della caccia alla “nuova fisica” parlerà Marina Cobal dell’Università di Udine, che al CERN è responsabile INFN per l’Italia dell’esperimento ATLAS a LHC.

A seguire:
ALMOST NOTHING – CERN LA SCOPERTA DEL FUTURO
documentario di Anna De Manincor
Belgio/ Francia/Italia 2018, 74’
La vita quotidiana degli uomini e delle donne del CERN.

Introduce Fabio Pagan

organizzazione: Bonawentura

Ingresso libero


Lonza Investments - investimenti alta renditaVip Costruzioni impresa edile Trieste

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *