Aruán Ortiz e Don Byron in concerto a Trieste

Don Byron - Aruan Ortiz

Sabato 6 aprile alle ore 21.00 presso la Casa della Musica di via dei Capitelli 3 a Trieste, eccezionale appuntamento con la musica jazz proposto dal Circolo del Jazz Thelonious. Sarà ospite il duo
DON BYRON – clarinetto, sax tenore
ARUAN ORTIZ – pianoforte

Un duo assolutamente inedito, frutto della partecipazione del pianista cubano Aruán Ortiz al quartetto del clarinettista e sassofonista di New York Don Byron. Un concerto di cui non è facile prevedere il percorso, ma che dovrebbe evidenziare la versatilità dei due protagonisti, spaziando dal recupero di una tradizione jazzistica old style, soprattutto legata all’intima atmosfera delle ballad, a situazioni cameristiche, anche dagli influssi eurocolti, senza tralasciare quei dialoghi liberi frutto dell’esperienza nell’ambito dell’improvvisazione radicale che fa parte del retroterra di entrambi gli artisti, musicisti di vasta cultura e dalle molteplici esperienze.

La carriera di Don Byron (nato nel novembre del 1958) è cominciata con gli studi nella classe di George Russell al New England Conservatory e ascoltando la musica suonata in famiglia dai genitori, musicisti professionisti in gruppi di calypso. Un training che ha influenzato il particolare eclettismo del clarinettista, da subito portato a esplorare diversi mondi musicali: dalla tradizione storica del jazz, anche quello degli anni trenta (con la rielaborazione della musica per i cartoon di Raymond Scott), alle linee dell’M-Base e al post bop, passando per l’improvvisazione radicale, al mondo del klezmer e alla musica classica, affrontata soprattutto in veste di compositore. Tra le sue innumerevoli collaborazioni discografiche e concertistiche ricordiamo quelle con Bill Frisell, Marc Ribot, David Murray, Anthony Braxton e Uri Caine.

Aruán Ortiz, nato nel 1973 a Santiago di Cuba, fa invece parte di quella nuova generazione di pianisti cubani che hanno condotto il complesso e danzante mondo ritmico del loro paese all’interno di una dimensione riflessiva, addirittura cerebrale. Il suo modo di suonare è ritmicamente molto articolato, tematico nelle elaborazioni improvvisate e frutto della grande scuola cubana, nella quale musica classica e ritmi tradizionali siedono l’una accanto agli altri. Altrettanto versatile del suo partner, Ortiz si è distinto come compositore per il cinema e per compagnie di danza, è leader di un originale trio e tra le sue collaborazioni principali ci sono quelle con Esperanza Spalding, Terry Lyne Carrington, Wadada Leo Smith, Greg Osby.

Ingresso intero: € 15
Ingresso ridotto (soci del Circolo del Jazz Thelonious, studenti): € 10

Info e prenotazioni: 3200480460 / thelonious.trieste@gmail.com

In collaborazione con la Casa della Musica / Scuola 55.

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...