Festoso successo del 40ennale del Festival della Canzone Triestina

Festival della Canzone Triestina

Festosi applausi del numeroso pubblico per festeggiare il Quarantennale del Festival della Canzone Triestina al Politeama Rossetti. Un’edizione rinnovata con brani anche di linea molto moderna e diversi giovani alla ribalta un interessante ricambio generazionale nella musicalità triestina. E il ritorno di Lorenzo Pilat con le sue canzoni al Festival ha raccolto tantissimi consensi. L’assessore Tonel ha rivolto un saluto sottolineando la valenza del dialetto e della sua musicalità mentre l’assessore Giorgi ha messo in evidenza la partecipazione delle Circoscrizioni per coinvolgere la cittadinanza, annunciando anche un imminente riconoscimento del Comune a Fulvio Marion, responsabile del Festival dalla prima edizione. L’evento canoro era organizzato dall’associazione culturale Festival della Canzone Triestina con la coorganizzazione del Comune e l’adesione delle Circoscrizioni alle quali i brani erano abbinati. Collaborava la Ricky Nicosanti Event.
La canzone regina vincitrice del “Festival del Quarantennale” è la gradevole “Scolta Giuly” (una giovane così si rivolge a una persona riflessiva per consigliarsi), l’autore è Maxino e brillante interprete è stato il duo Giuly & Joy ( brano abbinato alla Terza Circoscrizione); seconda per la nostalgica “Cartoline de Trieste” del cantautore Marino Attini in scena con Claudio Piuca e “I Skitarristi” (Settima Circoscrizione), terza la trascinante “Amemo le nostre canzoni” con la cantautrice Deborah Duse e il suo gruppo (Quinta Circoscrizione). Questi tre brani parteciperanno al 16° Festival della Canzone del Friuli Venezia Giulia.
“Il Gran Premio dello Spettacolo” è andato allo spiritoso motivo “Do neuroni” del cantautore Luigi Schepis con i Silvulae Cantores e gli allievi di Artemusica, il Premio della critica alla cantautrice Maria Musti per “La sufiava ancora” (coautore Enrico Bianco), la segnalazione di merito a “Finalmente son mato” della cantautrice Cristina Lo Vecchio con “La meta dei mati”. Un Premio speciale è stato consegnato al musicista Edy Meola, partecipante al 1.o Festival e protagonista di tante edizioni, una menzione è andata al musicista Andrea Bussani per il suo versatile impegno nella musica triestina.
Il Premio Triestinità 2018 è stato conferito all’Associazione Giuliani nel Mondo mentre il brano friulano “E tu” di Franco Giordani e Giulia Daici cantato da Laura Bisiach ha vinto la 15ma edizione di “La canzone dialettale del Triveneto”. Un tocco di grazia è stato offerto dalla partecipazione di Miss Trieste e di Miss Trieste Provincia per la consegna dei premi. Presto partirà sul web il 33.o Referendum con i video dei brani partecipanti al 40° Festival (premiati al Politeama i precedenti vincitori: il cantautore Marino Attini e Maria Gastol). Nella foto Geros i tre vincitori con Miss Trieste 2018 e gli assessori Tonel e Giorgi.

Associazione Culturale Festival della Canzone Triestina
Via M.D’Azeglio, 22 – 34129 Trieste – Tel/Fax 040.762077 Cell.338.6722086
assofestivaltriestino@gmail.com
fulvio.marion@libero.it
www.festivalcanzonetriestina.it
http://festivalcanzonetriestina.blogspot.it
facebook.com/fmteamtrieste

Lonza Investments - investimenti alta renditaVip Costruzioni impresa edile Trieste

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *