I prosciutti di Sauris ottengono il massimo riconoscimento

Carlo Dall’Ava – Dok

“Cinque spilli” per Dok Dall’Ava e Wolf nella Guida “I Salumi d’Italia” de L’Espresso

Premiati oggi a Colorno, con il massimo riconoscimento, il prosciutto Dop Dok 18 mesi e il Sauris Igp. Sono 44 in totale i prodotti “top” italiani

Colorno (Parma), 21 novembre 2018 – Prosciutti friulani in grande evidenza nella Guida “I Salumi d’Italia 2019” de L’Espresso. Due eccellenze della provincia di Udine – Dok Dall’Ava a San Daniele del Friuli e Wolf di Sauris – sono state infatti premiate oggi a Colorno (Parma) nel contesto della presentazione del prodotto editoriale avvenuta nella cornice di Alma, Scuola internazionale di Cucina Italiana.

Dok Dall’Ava si è aggiudicata i “cinque spilli” che, nella valutazione, certificano le eccellenze, con il suo Dop Dok Dall’Ava 18 mesi e la soddisfazione non manca: «Siamo contenti – evidenzia il titolare dell’azienda, Carlo Dall’Ava – perché è la terza volta che esce la Guida e ancora una volta siamo stati premiati, a riprova della passione che mettiamo nel nostro lavoro per far nascere un prodotto di qualità. Il riconoscimento ci riempie di gioia e ci stimola a proseguire sulla strada intrapresa. Il volume, inoltre, contribuisce a portare maggiore visibilità al mondo di prosciutti e salumi: il Friuli non è soltanto vino, anche se l’abbinamento tra i nostri eccellenti prodotti è di sicuro vincente».

Stefano Petris – Ad Wolf Sauris prosciuttificio

“Cinque spilli” anche per Wolf, arrivati grazie al Prosciutto di Sauris Igp: «Siamo davvero contenti – ammette l’Amministratore delegato dell’azienda carnica, Stefano Petris – di essere stati inseriti nel novero dei 44 prodotti che hanno ricevuto una valutazione eccellente. Al nostro fianco ci sono tanti nomi importanti della salumeria italiana e questo ci riempie d’orgoglio». Un risultato che premia gli sforzi dello storico prosciuttificio friulano: «Siamo una realtà in continua evoluzione – conclude Petris -, dettata da nuove tecniche e costante attenzione per la materia prima. Prodotto, servizio e immagine, integrati tra loro, sono il “biglietto da visita” di Wolf. Per un’azienda come la nostra puntare sulla qualità è indispensabile».

La “Guida Salumi d’Italia 2019” ha recensito 200 produttori. A valutare i salumi, sulla base di degustazioni sensoriali, sono stati cuochi, norcini, sommelier e critici gastronomici. A realizzare il volume è stata la società Gurus di Reggio Emilia, guidata da Sabatino Sorrentino. Sono stati valutati oltre 500 salumi. Tra questi, 44 prodotti hanno ricevuto i cinque spilli, il massimo della valutazione, tra i quali anche quelli firmati Dok Dall’Ava e Wolf. Per il Friuli ancora una grande soddisfazione.

Lonza Investments - investimenti alta renditaVip Costruzioni impresa edile Trieste

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *