Incontri di futurologia |Trieste Science+Fiction Festival

futurologia

Dal 31 ottobre al 4 novembre | Al Cafè Rossetti | Dalle 10 alle 13

DOMANI INCONTRO SPAZIALE CON L’ASTRONAUTA UMBERTO GUIDONI

Spazio, clima, genetica e intelligenza artificiale tra scienza e letteratura

INGRESSO GRATUITO

Sarà l’astronauta Umberto Guidoni ad aprire l’edizione 2018 degli Incontri di Futurologia.

Pioniere dello spazio – dopo il primo volo spaziale nel 1996 a bordo dello Space Shuttle Columbia, è stato il primo europeo nel 2001 a salire a bordo della Stazione Spaziale Internazionale – l’astronauta italiano incontrerà il pubblico del Trieste Science+Fiction Festival mercoledì 31 ottobre alle 10 al Café Rossetti.

I viaggi interplanetari che nel nuovo romanzo di Wu Ming Proletkult si intrecciano a storie di genitori scomparsi e figli che riappaiono, rapine, trasfusioni di sangue, partite a scacchi… torneranno poi venerdì 2 novembre al centro degli Incontri di Futurologia, portandoci sulle tracce di vite aliene, nel cosmo e sulla Terra, e alla ricerca di pianeti abitati o abitabili da un’umanità che in futuro (forse) dovrà raggiungere nuovi mondi per sopravvivere. Il nostro pianeta è infatti minacciato dai cambiamenti climatici e dall’aumento delle temperature e il monito della comunità scientifica è chiaro: i rischi sono enormi e non c’è più tempo da perdere. Il clima da catastrofe sarà al centro del dibattito domenica 4 novembre.

Ancora una volta, le conversazioni mattutine esploreranno il confine tra scienza, letteratura e fantascienza, facendoci riflettere sul cortocircuito che sempre più si innesca tra fiction e realtà e sulle innumerevoli connessioni tra science fiction e ricerca scientifica.

Emblematico il caso della robotica e dell’intelligenza artificiale che aprirà gli incontri di sabato 3 novembre. Se un tempo robot e macchine intelligenti erano i protagonisti di libri e film di fantascienza, oggi invece sono tra noi: nelle fabbriche, nelle case, negli ospedali. E in futuro ancora di più la quotidianità sarà contraddistinta dalla convivenza con i robot. Allora quali caratteristiche devono avere i robot per interagire sempre meglio con l’ambiente, con noi umani e tra loro?
Siamo nel pieno di una rivoluzione robotica. Ma non solo. Stiamo vivendo infatti anche una rivoluzione genetica che promette di farci vivere meglio e più a lungo, grazie alla possibilità di usare le cellule staminali per rigenerare organi o tessuti danneggiati, tecniche innovative per correggere difetti ereditari, l’uso di geni come veri e propri farmaci. Siamo dunque a un passo dal diventare immortali? Se ne discute giovedì 1 novembre.

Tra docs & talks, con il contributo di scrittori, esperti di fantascienza, scienziati e scienziate e in collaborazione con gli enti scientifici del Sistema Trieste, la sezione Futurologia del festival ci fa riflettere sul futuro della nostra specie, tema ricorrente nei film della selezione ufficiale al Trieste Science+Fiction Festival 2018.

Gli incontri, a ingresso gratuito, si svolgono al Cafè Rossetti in Largo Giorgio Gaber 2 | Viale XX Settembre.

31 ottobre

10:00
2001: ODISSEA NELLO SPAZIO. I PRIMI 50 ANNI
Con Umberto Guidoni (astronauta) Lorenzo Codelli (storico del cinema, critico), Giuseppe Lippi (scrittore, editore), Fabio Pagan (giornalista scientifico)

11.30
LA ZONA. ALLA RICERCA DELLA STANZA DEI DESIDERI
Con Lorenzo Acquaviva (regista, attore), Giovanni Boni (regista, attore), Lorenzo Zuffi (attore)
Modera: Massimiliano Spanu (DiSU – Università degli Studi di Trieste, DAMS Gorizia)

1 novembre

10:00
FRANKENSTEIN 200
Con Alfredo Castelli (fumettista, scrittore)
Modera: Fabio Pagan (giornalista scientifico)

11:00
IT’S ALIVE!!! ALLA RICERCA DEL SACRO GRAAL
Con Francesco Loffredo (International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology, Università degli Studi di Trieste)
Modera: Simona Regina (giornalista scientifica)

12:00
NOT – SGUARDI SUL CONTEMPORANEO PER ANTICIPARE IL FUTURO
Con Valerio Mattioli (scrittore e giornalista)
Modera: Loris Zecchin (La Cappella Underground)

2 novembre

10:00
MONDI DA ABITARE E VITE ALIENE
Con Massimo Ramella (Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio astronomico di Trieste), Jonathan Berman (regista del film CALLING ALL EARTHLINGS)
Modera: Fabio Pagan (giornalista scientifico)

11:00
PROLETKULT – LAVORATORI DI TUTTI I PIANETI, UNITEVI!
Con Wu Ming 2 (scrittore)
Moderano: Andrea Olivieri (storico), Simona Regina (giornalista scientifica)

12:00
FENOMENOLOGIA DEGLI ZOMBI
Con Carlo Modesti Pauer (RAI 4, Wonderland)

3 novembre

10:00
PIÙ UMANO DELL’UMANO. ROBOTICA E INTELLIGENZE ARTIFICIALI
Con Daniele Pucci (Istituto Italiano di Tecnologia)
Modera: Simona Regina (giornalista scientifica)

11:00
NUOVE ETEROTOPIE – I NUOVI LUOGHI DELLA FANTASCIENZA
Con Roberto Furlani (scrittore), Domenico Mastrapasqua (scrittore), Alex Tonelli (scrittore) e Bruce Sterling (scrittore)
Moderano: Jasmina Tešanović (scrittrice), Gigi Funcis (fantascienza.com)

12:00
TRIESTE E LA SCIENZA. UNA PROSPETTIVA CINEMATOGRAFICA
Con Davide Ludovisi (Sissa Medialab), Federica Sgorbissa (Sissa Medialab)
Modera: Fabio Pagan (giornalista scientifico)

4 novembre

10:00
CAMBIAMENTI CLIMATICI, CLONI E MAMMUTH
Incontro a cura di ARPA FVG LaREA
Con Barbara Stenni (Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica, Università Ca’ Foscari Venezia)
Modera: Sergio Sichenze (Responsabile LaREA)

11:00
UN CLIMA DA CATASTROFE. LA COMUNICAZIONE DEL RISCHIO AI TEMPI DEL RISCALDAMENTO GLOBALE
Con Giancarlo Sturloni (NatCom – Communicating nature, science & environment, Trento)
Moderano: Simona Regina (giornalista scientifica) e Paolo Fedrigo (ARPA FVG LaREA)

12:00
NUOVE ROTTE INTERPLANETARIE. PERCORSI FANTASCIENTIFICI ITALIANI
Con gli autori dei cortometraggi in programma nella sezione “Spazio Corto”
Modera: Luca Luisa (La Cappella Underground)

Almanacco News

You may also like...