Agente di opere d’arte evade totalmente il fisco, cifre ingenti in ballo

Svolgeva attività per conto di un artista contemporaneo noto

frode opere d'arte

Svolgeva attività di rappresentanza per conto di un noto artista contemporaneo italiano, omettendo ogni sorta di regolarizzazione contabile e fiscale e evadendo così sia le imposte dirette che l’Iva. Il I Gruppo della Guardia di Finanza di Trieste ha denunciato un agente di commercio di opere d’arte triestino per avere sottratto al fisco, tra il 2011 e il 2016, circa 750 mila euro di ricavi. L’attività promozionale svolta dall’uomo per conto dell’artista, veniva portata avanti anche attraverso un sito internet appositamente dedicato. Grazie alla ricostruzione dei dati bancari, parte dei quali pervenuti tramite la cooperazione internazionale attivata dal Comando Generale del Corpo su input del Reparto triestino. La maggior parte dei compensi, infatti, affluiva su un conto corrente accesso presso una banca slovena che, grazie alla collaborazione internazionale, è stato acquisito dai militari del Corpo.

Lonza Investments - investimenti alta renditaVip Costruzioni impresa edile Trieste

You may also like...