fbpx

Aliscafo da Trieste per Pirano, Parenzo, Rovigno, Pola e Lussinpiccolo

aliscafo da Trieste

COLLEGAMENTO MARITTIMO TRANSFRONTALIERO PASSEGGERI TRIESTE / ISTRIA / LUSSINPICCOLO

MOSES, acronimo di Maritime and multimOdal transport Services based on Ea Sea-way project, ha come obiettivo primario il miglioramento dei servizi di trasporto marittimi e multimodali tra l’Italia e la Croazia puntando, attraverso la capitalizzazione dei risultati ottenuti con il progetto EA SEA-WAY, al miglioramento della qualità dei collegamenti transfrontalieri all’insegna della sostenibilità.

Il progetto, approvato e finanziato nell’ambito del primo bando per progetti Standard+ del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg Italia-Croazia 2014-2020, viene attuato all’interno dell’Asse Prioritario 4 (Maritime Transport) ed è strettamente collegato all’Obiettivo Specifico 4.1 (Improve the quality, safety and environmental sustainability of marine and coastal transport services and nodes by promoting multimodality in the Programme area) in quanto contribuisce al miglioramento della qualità, della sicurezza e della sostenibilità ambientale relativamente ai servizi di trasporto marittimo e costiero, attraverso l’implementazione dell’offerta di percorsi multimodali tra i due paesi.

Il progetto contribuisce inoltre a promuovere lo sviluppo delle connessioni verso l’entroterra, migliorando i servizi per i passeggeri presso i nodi portuali ed incentivando lo sviluppo di soluzioni ICT per l’accoglienza, le informazioni ed i servizi di biglietteria.

In particolare, prevede un’azione pilota ed uno studio di fattibilità per aumentare la sostenibilità sulle rotte di trasporto marittimo tra l’Italia e la Croazia, uno studio di pre-fattibilità sugli interventi infrastrutturali presso alcuni porti dell’area di progetto e tre azioni pilota volte al collegamento sostenibile dei porti con l’hinterland.

L’attività principale che la Regione (capofila del progetto) realizza è l’estensione sperimentale verso l’isola di Lussino dell’attuale linea dell’aliscafo, che collega anche quest’anno Trieste all’Istria, a partire dal 28 giugno 2018.
Con le risorse del progetto è stato possibile inserire nel calendario settimanale della linea, due giornate (il lunedì ed il venerdì) in cui l’aliscafo partendo da Trieste, fa una sola sosta in Istria per poi continuare verso Lussinpiccolo e rientrare a fine giornata a Trieste. Grazie a questo nuovo collegamento, risulta inoltre possibile raggiungere, indirettamente, anche l’isola Sansego (Susak), grazie alle coincidenze con i traghetti esistenti che collegano anche quest’isola a Lussino.

Il progetto ha un budget totale di Euro 1.185.385,00 (di cui Euro 1.007.577,25 quale quota coperta dal FESR), mentre la quota totale a disposizione della Regione ammonta ad Euro 340.960,00 (di cui Euro 289.816,00 di fondi FESR).

Partner di progetto oltre alla Regione Friuli Venezia Giulia sono per l’Italia la Regione Molise e la fondazione ITL (Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica), e per la Croazia la Contea Litoraneo-montana (Primorje/Gorski Kotar) e la Regione Istria.


Orari dal 28 giugno al 9 settembre 2018 / Time table from June 28th until September 9th 2018Servizio biglietteria / Ticket office: telefono / phone +39040303540 e-mail fastlines@samer.com Partenze / Departures: Trieste – Molo IV


DESCRIPTION OF MOSES PROJECT

MOSES, acronym of Maritime and multimOdal transport Services based on Ea Sea-way project, has as its primary objective the improvement of maritime and multimodal transport services between Italy and Croatia, aiming, through the capitalization of the results obtained with the EA SEA-WAY project, to improve the quality of cross-border connections in the name of sustainability.

The project, approved and funded in the framework of the first call for Standard + projects of the Interreg Italy-Croatia Cross-Border Cooperation Program 2014-2020, is implemented within Priority Axis 4 (Maritime Transport) and is closely related to the Specific Objective 4.1 (Improve the quality, safety and environmental sustainability of marine and coastal transport services and nodes by promoting multimodality in the Programme area) since it contributes to improving the quality, safety and environmental sustainability in relation to maritime and coastal transportation services through the implementation of the multi-modal route offer between the two countries.

The project also contributes to promoting the development of connections to the hinterland by improving passenger services at the port hubs and encouraging the provision of ICT solutions for reception, information and ticketing services.

In particular, it will carry out a pilot action and a feasibility study to increase sustainability on the maritime transport routes between Italy and Croatia, a pre-feasibility study on infrastructural interventions at some ports of the project area and three pilot actions aimed at the sustainable connection of ports with the hinterland.

Friuli Venezia Giulia Region, lead partner, is involved in the pilot action aimed at redefining the Trieste-Istria shipping line for the summer of 2018, providing for the extension of two days a week to the towns of Mali Lošinj, directly, and Sansego (Susak), indirectly, thanks to the coincidences with the existing ferries that connect it to Lošinj.

The project has a total budget of € 1,185,385.00 (of which € 1,007,577.25 are the portion covered by the ERDF), while the total quota available to the FVG Region amounts to € 340,960.00 (of which € 289,816, 00 of ERDF funds).

Project partners in addition to Friuli Venezia Giulia Region are for Italy the Molise Region and the ITL foundation (Institute for Transport and Logistics), and for Croatia the Primorje-Gorski-Kotar County and the Istria Region

Lonza Investments - investimenti alta renditaVip Costruzioni impresa edile Trieste

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *