La prima Giornata Mondiale delle Api organizzata dall’Ambasciata slovena a Roma

api alveare

Nel Giardino “Segreto” dell’Hotel Il Palazzetto nel centro storico di Roma si è tenuta il 13 giugno la tavola rotonda intitolata “La prima Giornata Mondiale delle Api” organizzata dall’Ambasciata della Repubblica di Slovenia in Italia in collaborazione con il Think Tank “Trinità dei Monti” di Roma. Con la tavola rotonda, moderata dal Presidente del Think Tank “Trinità dei Monti” Pierluigi Testa, si è voluto illustrare l’importanza della tutela delle api e degli altri impollinatori per la conservazione della natura, degli animali e dell’intera umanità.

Organizzata in occasione della prima Giornata Mondiale delle Api, celebrata il 20 maggio scorso in tutto il mondo su iniziativa del Governo della Repubblica di Slovenia, la tavola rotonda ha avuto come obiettivo attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sull’importanza delle api ed degli altri impollinatori per la sicurezza alimentare globale e la biodiversità nella natura.

L’Ambasciatore della Repubblica di Slovenia in Italia e Rappresentante Permanente presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) S.E. Bogdan Benko ha ripercorso i passi che la Slovenia, come paese promotore dell’iniziativa, ha mosso, a partire dall’idea degli apicoltori sloveni fino ad arrivare alla risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel dicembre scorso a New York di proclamare il 20 maggio la Giornata Mondiale delle Api.

L’Ambasciatore Benko ha sottolineato come le api ed altri impollinatori rappresentino un valore inestimabile dal punto di vista economico, sociale e ambientale. Inoltre l’Ambasciatore ha ribadito che l’iniziativa della Slovenia di celebrare ogni anno la Giornata Mondiale delle Api contribuisce in modo significativo alla cooperazione internazionale nell’affrontare i problemi globali, come per esempio la sicurezza alimentare, lo sradicamento della fame e la preservazione dell’ambiente. in direzione degli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti nell’Agenda 2030 dell’Onu per lo Sviluppo Sostenibile.

Riccardo Jannoni-Sebastianini, Segretario Generale di Apimondia, Federazione Internazionale delle Associazioni di Apicoltori, ha ribadito l’importanza della collaborazione dell’Apimondia con la FAO nonché l’interdipendenza tra l’uomo, la natura e l’ape. Ha ringraziato la Slovenia per l’iniziativa e il suo notevole impegno nell’aver portato in primo piano, a livello internazionale, l’importanza della salvaguardia delle api e altri impollinatori. L’iniziativa di proclamare la Giornata Mondiale delle Api è stata fortemente sostenuta dall’Apimondia durante il congresso internazionale nel 2015 nella Corea del Sud.

Il Direttore del Museo Naturalistico di Lubriano Mirko Pacioni ha presentato le attività e i corsi di formazione della Scuola di Apicoltura dell’Etruria di cui è ideatore e direttore, vantando 249 iscritti provenienti da 15 regioni d’Italia negli ultimi cinque anni di attività della scuola. La scuola si propone pertanto quale punto di riferimento per la formazione e la didattica apistica su scala nazionale, con lo scopo di promuovere la diffusione di una cultura apistica sostenibile. Pacioni ha ringraziato la Slovenia per aver promosso l’iniziativa e l’Ambasciata della Repubblica di Slovenia a Roma per il grande successo della conferenza internazionale organizzata il 12 maggio scorso a Lubriano.

Lonza Investments - investimenti alta renditaVip Costruzioni impresa edile Trieste

You may also like...