Unione vs Sudtirol, partita emozionante con ingiusto risultato

Unione Triestina calcio training

U.S. TRIESTINA CALCIO – F.C. SUDTIROL 1-1 (p.t. 0-1)

MARCATORI: Costantino 31′, Bracaletti 67′ rig.

U.S. TRIESTINA CALCIO (4-4-2): Perisan; Troiani, El Hasni, Aquaro, Pizzul (50′ Grillo); Bracaletti (81′ Hidalgo), Meduri (50′ Acquadro), Porcari, Bariti (60′ Pozzebon); Arma, Mensah. A disp: Boccanera, Libutti, Castiglia, Codromaz, Celestri, Langwa, Petrella, Mori. All. Sannino

F.C. SUDTIROL (3-5-2): Offredi; Vinetot, Sgarbi, Frascatore; Tait, Fink (64′ Smith), Berardocco (86′ Bertoni), Cia (72′ Oneto), Zanchi; Gyasi, Costantino (72′ Gatto). A disp: D’Egidio, Baldan, Boccalari, Flores, Berardi, Erlic, Roma. All. Zanetti

ARBITRO: Ayroldi (Molfetta) ASSISTENTI: Falco (Bari) e Palermo (Bari).

NOTE: Recupero 1′ e 4′. Ammoniti: Porcari (Ts) e Frascatore (Sud) per gioco falloso, Bracaletti e Zanchi per reciproche scorrettezze. Espulso al 29’st il tecnico Sannino per proteste.

SPETT: 3888

Avvio sostanzialmente equlibrato, gli ospiti approcciano con intraprendenza anche se l’Unione impiega poco a prendere le misure, con l’intenzione di fare la partita. Le emozioni latitano, il Sudtirol in difesa si mette col 5-4-1 e spezzetta il gioco con fisicità spesso oltre il regolamento, ne scaturisce un match poco fluido con la Triestina che fatica a trovare spazi. Il primo spunto di cronaca di rilievo lo regala l’Unione al 16′, Troiani sfonda sul lato destro e converge nel cuore dell’area, tocco indietro per l’accorrente Arma sul cui piattone a botta sicura si oppone Sgarbi prima dell’eventuale intervento di Offredi.

La fiammata dei rossoalabardati non trova continuità quanto a produzione di chances offensive di rilievo, anche se è la squadra di Sannino a mantenere in pugno il pallino del match, gli ospiti provano ad agire prettamente di rimessa, senza comunque mai impensierire Perisan.

Al 26′ l’altro estremo difensore, Offredi, viene chiamato a un grande intervento su bordata mancina dal limite di Porcari, innescato da una corta respinta della difesa dopo una grande azione Troiani-Bracaletti.

Al 31′ come una doccia gelata arriva il vantaggio del Sudtirol: corner mancino ad uscire di Berardocco, Costantino si smarca al limite dell’area piccola e insacca di testa alle spalle di Perisan, primo tentativo a rete e beffardo vantaggio ospite. L’Unione fatica a ritrovare il filo del discorso, punita oltremisura da un’avversaria che si conferma ostica e decisamente quadrata. I ragazzi di Sannino provano a mettere pressione al Sudtirol, collezionano anche quattro corner consecutivi ma la situazione non cambia e anzi, è Perisan a doversi superare dopo un destro da grandissima distanza di Cia. L’ultimo intervento è di Offredi, che respinge un potente destro di Bariti indirizzato sul primo palo. Prima del riposo c’è ancora il tempo di registrare un giallo a Porcari per fallo a metà campo, appena dopo un fischio ai danni di Pizzul lanciato verso la porta avversaria che ha spazientito e non poco giocatori e pubblico. Le squadre vanno al riposo dopo 1′ di recupero sullo 0-1, punteggio che non rispecchia quanto creato in campo dalle due squadre.

Si ricomincia senza cambiamenti nei rispettivi undici, Triestina che vuole forzare i tempi ma rischia la capitolazione al 3′, quando serve un prodigioso Perisan per ipnotizzare Gyasi lanciato a rete da un grande assist di Cia. Al 5′ Sannino opera un doppio cambio senza cambiare l’assetto tattico, escono infatti Pizzul e Meduri con l’ingresso di Grillo e Acquadro, si fatica maledettamente a creare occasioni pericolose e l’inerzia del match sembra essere dalla parte degli ospiti, che con mestiere perdono tempo ad ogni occasione utile. Il nervosismo si manifesta con una doppia ammonizione Bracaletti-Zanchi, Sannino poco dopo (siamo al 60′) inserisce Pozzebon spostando Mensah sulla fascia, ad uscire è Bariti.

Mensah impegna Offredi dal limite al 16′ con un destro sugli sviluppi di un’azione da corner, mentre un minuto dopo gli ospiti tolgono Fink per inserire Smith. Al 22′ arriva l’episodio che riporta in equilibrio il match, Acquadro viene nettamente steso in area e per Ayroldi è rigore, Bracaletti spiazza Offredi calciando centralmente e di potenza un rasoterra. Il pari rinvigorisce gli alabardati e infiamma il pubblico, Zanetti cerca di congelare il momento no dei suoi togliendo Costantino e Cia, al loro posto Gatto e Oneto.

Negli ultimi 10′ esce tra gli applausi Bracaletti, al suo posto il talentino Hidalgo, gli ospiti provano ad allentare un po’ la pressione senza tuttavia riuscire a creare pericoli dalle parti di Perisan. Le squadre accusano la stanchezza e l’Unione nell’ultima parte del match si vede costretta a fare a meno di Mister Sannino, allontanato da Ayroldi per presunte proteste. Il forcing finale dei rossoalabardati non è sufficientemente lucido e il Sudtirol riesce così a portare via un punto dal “Rocco”.

Finisce 1-1 una sfida che l’Unione ha condotto per larghissimi tratti, ritrovandosi in svantaggio al primo tiro in porta e rischiando, al secondo tentativo ospite, di finire in doppio svantaggio. Reazione di carattere e di orgoglio dei rossoalabardati, che recriminano per un mancato successo che, per quanto prodotto, non sarebbe stato certo risultato bugiardo. Il convinto applauso reciproco tra la Furlan, il “Rocco” e i propri beniamini testimonia che l’impegno profuso è stato riconosciuto, la Triestina prosegue nella propria striscia positiva e da martedì fisserà il prossimo obiettivo, chiamato trasferta di Mestre.

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...