Maratonina di Udine, Di Centa: «la mia terra mi ha sostenuto sin dagli inizi»

conferenza Maratonina Udine Di Centa

Lo sport è passione ma, soprattutto a livello dilettantistico e amatoriale ha bisogno anche anche del supporto economico: lo sanno bene Manuela Di Centa e Alberto Fraticelli che oggi pomeriggio, moderati dal giornalista del Messaggero Veneto Paolo Mosanghini, hanno parlato proprio di come i privati, aziende e cittadini, possono sostenere lo sport nell’evento organizzato da Maratonina e Bluenergy.

Fraticelli infatti è il fondatore della piattaforma online TreCuori per il marketing sociale, una sistema semplice e a costo zero per il cliente finale che trasforma ogni acquisto, anche il più piccolo, in una percentuale da devolvere associazioni e squadre sportive, enti benefici, ma anche scuole ed asili (www.trecuori.org).

La medaglia d’oro olimpica ha ripercorso la sua esperienza sportiva ringraziando la sua terra: “Il Friuli Venezia Giulia è dove sono partita, devo ringraziarla per il sostegno che mi ha dato sin dagli inizi, ringrazio la Regione che ci ha messo prima di tutto la sostanza del credo, la fiducia nei miei confronti, oltre a un accordo contrattuale e dunque economico. Attualmente mi occupo di politica sportiva, valori come l’uguaglianza, la correttezza sono alle basi dello sport. Lo sport in questo senso diventa un bene culturale e sociale da promuovere, perché cerca di andare oltre le differenze, cerca di creare unione e una sinergia di tipo culturale e sociale. Sicuramente una carriera necessita anche di sostentamento economico, le sponsorizzazioni quando sei agli inizi sono molto difficili da ottenere. Iniziative come questa, come l’app Tre Cuori, questa facilitano anche le associazioni sportive più piccole, riuscendo in questo modo a dare delle possibilità maggiori anche agli atleti emergenti.”

Fraticelli, in merito all’app aggiunge: “Tre cuori vuole fare in modo che le aziende possano generare economia verso le associazioni no profit. Le associazioni non devono mai pagare, le persone non aggiungono più di ciò che spendono negli acquisti, le aziende non hanno costi fissi. Il reciproco interesse è importante perché rende l’intero ciclo sostenibile, una dinamica che fa si che la relazione sia reciprocamente utile, in un circolo virtuoso perché ogni soggetto opera nell’interesse proprio e degli altri. Normalmente nella sponsorizzazione è l’azienda che decide quale associazione sportiva sostenere, accade dunque che non venga sponsorizzata la più meritevole ma quella con cui si hanno più relazioni. Tre Cuori rompe questo meccanismo, mettendo la scelta in mano ai cittadini, attraverso un’app molto semplice e fruibile da tutti. Le persone diventano dunque sostenitori di aziende no profit, anche quelle meno conosciute e più bisognose di aiuto economico.”

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...