Nel fine settimana gli ultimi appuntamenti del MigrArt Festival a Lignano

“MigrArt Festival : l’arte come incontro”

Meltin Pot Lignano 2017

Volge al termine la prima edizione della rassegna che ha affrontato il tema della migrazione e dell’accoglienza attraverso l’approccio diretto ed egalitario dell’arte
Teatro, documentari, spettacoli per bambini e performance artistiche nei vari poli culturali di Lignano Sabbiadoro per sensibilizzare gli spettatori di tutte le fasce d’età su tematiche sociali, ambientali e interculturali. Sono stati tanti gli ospiti ed i protagonisti di questa prima edizione ma il prossimo weekend riserverà ancora molte iniziative e spunti di riflessione.

Venerdì sarà il turno di Aida Talliente che al Cinecity delizierà gli spettatori con il suo “Aisha”, il racconto dedicato a una ex ragazza soldato che è tuttora ospite in un centro di accoglienza nella città di Buakè (Costa d’Avorio).
Sabato 18 al L.HUB Park ci sarà invece la festa multietnica “Meltin’ Pot”, una giornata imprevedibile in cui la sperimentazione artistica, culinaria e musicale la faranno da padrona. Un pomeriggio pieno di laboratori esperienziali seguito da una cena multietnica, il tutto condito dalle melodie dell’artista marocchino Mohamed Nassim e dalle poesie musicate dei Trastolons.

La giornata conclusiva del festival si svolgerà invece alla Terrazza Mare, dove dallo scorso 5 Marzo è installata la mostra reportage del viaggio a ritroso sulla rotta dei profughi compiuto da tre ragazzi lignanesi di Menti Libere. Domenica 19 i tre viaggiatori dialogheranno infatti con il Professore Massimo De Bortoli e lo scrittore Stefano Montello, mentre Lella Costa interverrà via video.

Lunedì, a rassegna conclusa, alcuni ragazzi dell’Associazione partiranno per un breve ma intenso tour in cui porteranno in giro la mostra del rotolo ed il live multimedia storytelling basato sulle storie di quest’ultimo. Saranno cinque infatti le date che vedranno il progetto MigrArt sbarcare a Palermo, Napoli, Roma per poi trasferirsi per qualche giorno nelle zone terremotate con due date a Visso e Camerino.

“Migrart Festival: l’arte come incontro” è stato organizzato dall’Associazione culturale Menti Libere che è nata nel 2012 dalla volontà di un gruppo di creativi lignanesi di rendere l’aggregazione giovanile costruttiva. Questa ventina di ragazzi, di età compresa tra i 16 e i 30 anni, inizia così a pulire vari parchi lignanesi cercando di utilizzare l’arte come veicolo per una maggiore tutela ambientale.

Il progetto si evolve e nel 2015 l’Associazione vince il bando regionale per la Cittadinanza Attiva grazie al quale può dare corpo e continuità ad una serie di eventi. In questi eventi vengono coinvolti non solo i giovani locali ma anche i giovani richiedenti asilo ospiti in città. Nascono iniziative molto efficaci dal punto di vista dell’integrazione che danno il via al modello di accoglienza Lignano che vede il coinvolgimento degli ospiti in attività comunitarie ed in alcuni lavori socialmente utili.

Tra il 2015 ed il 2016 tre ragazzi lignanesi intraprendono la rotta balcanica a ritroso utilizzando l’arte come principale mezzo di comunicazione ed interazione. Per tutta la durata del viaggio, tre mesi e circa 4000 km percorsi, i tre sono accompagnati da un rotolo di trenta metri di carta su cui ognuno può esprimersi liberamente.

Questo permette loro di interagire con i migranti incontrati donando a quest’ultimi una possibilità di dolce evasione. A viaggio concluso questo rotolo rappresenta un innovativo modello di narrazione dei flussi migratori, scritto in prima persona dai protagonisti dell’epopea migratoria con un linguaggio universale.

Con l’intento di corroborare e condividere questa ed altre esperienze nasce così l’idea di organizzare a Lignano, città che ospita da sempre, il festival “MigrArt : L’arte come incontro”.

Associazione Menti Libere – C.F. 02792080307 – Viale dei Platani 53/A – 33054 Lignano Sabbiadoro (UD) Web: www.mentilibere.org – mentilibere@yahoo.it – Tel. +39.340.054.0587 +39.348.029.2862

Meltin Pot 2017 Lignano spettacolo

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...