Calcio, Triestina distrugge Legnago e blinda il secondo posto

Triestina che blinda il secondo posto con un rotondo 2-0 che, con la contemporanea vittoria del Mestre nello scontro diretto sul Campodarsego, consente agli alabardati di portarsi a +6 sui patavini.

Stadio Nereo Rocco Trieste

Formazione iniziale con Banegas come esterno destro, França trequartista e Corteggiano a sinistra e Dos Santos unica punta. Poche le emozioni nei primi minuti nei quali entrambe le squadre hanno pensato soprattutto a studiarsi.
Prima occasione al 12′ con un’azione da manuale dalla sinistra di Pizzul deviata di testa da França e parata da Belogravic.
Occasione d’oro al 23′ da iniziativa dalla destra di Corteggiano il cui cross teso per pochissimo non è stato deviato in rete da Dos Santos ben appostato a fil di porta, poi la difesa veronese pur con qualche difficoltà riesce a risolvere prima dell’intervento degli attaccanti di casa.
Il Legnago si propone timidamente davanti con un’azione dalla sinistra di Chiarini deviata di testa da Formuso, ma Voltolini c’è.
Al 32′ la Triestina colpisce un palo grazie ad un tiro ad effetto di França che inganna il portiere avversario costringendolo a una deviazione sul montante.
Al 36′ cross di Crosato dalla destra, finta di Celestri e Dos Santos per la deviazione di França dal limite dell’area piccola, il suo destro però è troppo potente e la sfera si alza troppo.
Subito dopo ancora Corteggiano, questa volta su punizione dalla sinistra, ma la deviazione di Banegas di testa è facile preda del portiere.
Al 42′ cross dalla destra di Frulla per la tesdta di Corteggiano ma Belogravic blocca in due tempi.
Nel secondo dei due minuti di recupero segnalati dall’arbitro Bonassoli di Bergamo arriva il gol del vantaggio rossoalabardato grazie all’accoppiata Corteggiano – França: gran lavoro dell’argentino sulla sinistra che si libera magistralmente di due avversari per poi crossare in mezzo: sul pallone si avventa senza indugio il numero sette brasiliano di testa per il gol dell’1-0.
La ripresa inizia con una percussione di Dos Santos la cui conclusione però si spegne sull’esterno della rete.
Al minuto numero due la Triestina passa da rischiare il pareggio al raddoppio nel giro di sessanta secondi: discesa sulla sinistra nuovamente di Chiarini che crossa per Formuso la cui schiacciata è però respinta da Voltolini lucidissimo nel respingere d’istinto. Sul capovolgimento di fronte ancora França per lo sgusciante Dos Santos il quale, una volta ricevuto il pallone al limite dell’area, alza una palombella che Belogravic, nella circostanza fuori dai pali, non riesce a toccare e così il pallone si deposita in rete.
Non trascorre nemmeno un minuto e Banegas, con un sinistro a girare, per poco non porta a tre le marcature.
Ancora un’occasione per la Triestina al 23′: movimento sulla destra di França per il connazionale Dos Santos la cui deviazione però si spegne di poco a lato.
Iniziativa di Frulla al 26′ la cui conclusione è parata da Belogravic in allungo decisivo.
Occasionissima per il 3-0 al 31′ con França che si defila troppo prima di calciare a rete, il suo rasoterra è chirurgico, ma il neoentrato Di Dionisio giunge a deviazione un istante in ritardo e così la palla fa solo la barba al palo.
Al 37′ l’altro neoentrato, Carraro, se ne va in profondità sulla destra, appoggia a centro area per França il cui sinistro a colpo sicuro è però strozzato e finisce a lato.
Nel finale pericolo per Voltolini per una punizione di Friggi, ma il numero uno alabardato si supera mettendo in angolo.
Al 46′ ci prova Carraro dai 25 metri ma il destro finisce fuori.

TRIESTINA 2
LEGNAGO 0
Marcatori: França al 47′; nel secondo tempo Dos Santos al 2′

Le formazioni
TRIESTINA: Voltolini, Crosato, Pizzul (18′ s.t. Carraro), Frulla (42′ s.t. Marchiori), Aquaro, Leonarduzzi, França, Celestri, Dos Santos, Banegas (28′ s.t. Di Dionisio), Corteggiano. All. Andreucci
LEGNAGO: Belogravic, Dabo, Chiarini, Benedetti (9′ s.t. Villanova), Friggi, Bigolin, Taylor, Tresoldi, Formuso (27′ s.t. Zanetti), Barone, Mattera (18′ p.t. Puka). All. Orecchia
Ammoniti: Puka, Celestri.
Spettatori: 2.800 circa

You may also like...