Casa della Musica: studio su “IL NATALE DI HARRY” di Steven Berkoff con Diana Höbel

il-natale-d-iharry_23-dicembre

Venerdì 23 dicembre 2016 ore 19,30
Casa della Musica – via dei Capitelli 3, Trieste
Ingresso a offerta libera

Mancano quattro giorni al Natale ed Harry ha ricevuto sei bigliettini d’auguri. E basta. L’anno prima ne ha ricevuti dieci. Mancano quattro giorni a Natale ed Harry è solo. Se si eccettua la vecchia madre dalla quale passerà la Vigilia: “Ma certo mamma che verrò. Come no…ma va’! No che non mi sento obbligato…t’ho detto che ne ho voglia!!”
Come mai si trova in questa situazione? Non è chiaro. Come potrebbe esserlo?
Harry è l’escluso, il piccolo fiammiferaio che guarda dalla finestra il calore del focolare altrui. Il mondo di fuori che si attrezza al Natale “come ad una guerra, chissà da quante settimane si sono già fatto i loro programmi”. Harry non sa combattere, nè programmare.
E poi c’è il suo orgoglio, ossia la vergogna di mostrare il suo bisogno, come un disonore, come il segno di qualcosa che non va, che non è andata, come la colpa per un’inefficienza.
C’è un blocco, Harry è bloccato in una stanza, i giorni passano e nessuno che arriva a salvarlo. La situazione non può durare in questo modo ed Harry, alla fine…
“Il Natale di Harry” fa ridere; come tutti i drammi, fa ridere. Ho scelto di proporne un studio in forma di reading, e di proporlo per il 23 dicembre, perchè si possa vivere insieme un tragicomico rito collettivo. Per compiere che cosa, esattamente, ognuno lo sa per se stesso. Tutto sommato, qualcosa deve morire, perchè a Natale si festeggi una nascita. Vi invito dunque a festeggiare insieme ad Harry questa santa ricorrenza, questo conto alla rovescia verso la sua nuova vita.

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...