Pallamano, Alabarda Opicina: ufficiali 4 importanti riconferme

Alabarda-Opicina-Schieramento

ALABARDA OPICINA: UFFICIALIZZATO UN POKER DI RICONFERME

L’Asd Pallamano Opicina coglie l’occasione per annunciare ulteriori quattro importanti riconferme per quel che concerne la rosa della prima squadra. In vista della Serie A2 coach Roberto Laurini, oltre che sul capitano di lunga data Gabriel Marchionni, potrà contare anche sull’esperienza e sull’affidabilità di Alessio Temeroli e Claudio Varesano.

Il primo, pivot triestino classe 1982, è reduce dalla terza stagione consecutiva con addosso la casacca della Pallamano Opicina, per un totale di 39 apparizioni nel torneo italiano cadetto e 94 gol realizzati (quarto miglior cannoniere giallonero assoluto). Giocatore di temperamento, eccellente difensore, Temeroli rappresenta una guida in campo e fuori anche per i giocatori più giovani. «Personalmente la Serie A2 rappresenta una sfida stimolante e allo stesso tempo ricca di fascino – le prime dichiarazioni del numero 18 giallonero -. Nella passata stagione con il contributo di tutti siamo riusciti ad ottenere qualcosa di storico. Allo stesso tempo ritengo che il prossimo campionato che andremo ad affrontare, vuoi anche per la formula, sarà molto complicato. Il primo obiettivo sarà quello di rimboccarci le maniche fin da subito durante la preparazione per farci trovare pronti al debutto, il prossimo 15 ottobre».

Varesano, invece, vanta sulle proprie spalle un’ulteriore stagione all’Alabarda (51 presenze assolute in giallonero con la cifra record di 298 reti segnate negli ultimi tre tornei di B). Anche la riconferma di Varesano permette alla rosa di acquistare ulteriore esperienza sul campo, tanto che il numero 34 dell’Alabarda è uno dei pochissimi ad aver già calcato il palcoscenico della Serie A2. Varesano ha infatti parte della rosa della Pallamano Trieste che nella stagione 2007-2008 (causa motivi economici) ripartì dall’A2 per centrare al primo tentativo la promozione in Serie A1, battendo in volata la Forst Bressanone. «Personalmente sono eccitato dall’idea di ritornare a calcare un palcoscenico prestigioso come la Serie A2 – afferma il vice capitano dell’Alabarda. Anche se sono passati nove anni dalla mia precedente esperienza, in un torneo che annoverava squadre blasonate come Bressanone, Rovigo, Venezia, Cassano Magnago e la stessa Trieste, penso che l’A2 risulti sempre un torneo che può vantare la sua dose di fascino; in fin dei conti ci si ritrova ad un scalino sotto alla massima serie».

Come detto sono quattro le riconferme ufficiali. A Temeroli e Varesano, si aggiungo infatti quelle di due giovani prospetti quali Tommaso De Sanctis (ala classe 1995) e il centrale udinese Alessio Gaggero (classe 1993). Entrambi i giocatori hanno fatto parte della rosa che nella passata stagione sul campo è riuscita a centrare la storica promozione in Serie A2, Sei reti in 14 presenze il contributo alla causa giallonera nella passata di stagione di De Sanctis; 9 gol in 13 apparizioni (invece) le cifre di Gaggero nel torneo cadetto 2015/2016.

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...